Cinzia Trinchese, noto architetto è già assessore ai Beni Culturali e Istruzione nelle giunte Biancardi e l’ing. Gaetano Mineri, imprenditore e uomo noto nel campo della ristorazione a Nola. La candidata appartenete alla famiglia Trinchese, come si vociferava da tempo,  sarebbe stata sostenuta da una parte del centrodestra nolano, in particolare dalla Lega e dal Movimento Noi con Salvini, rappresentato in Campania dagli ex di AN Cantalamessa e il sottosegretario Pina Castiello, a Nola figura l’ex consigliere di Forza Italia Luciano Parisi, già presidente del Consiglio Comunale. La discesa in campo di Gaetano Minieri è una vera sorpresa per i nolani in quanto si candirebbe come libero cittadino aperto alla liste civiche indipendentemente dalle ideologie o schieramenti tradizionali. Al momento, ci sono un uomo e una donna a sfidarsi per la poltrona principale nel Palazzo di Città. Secondo alcuni sondaggi, sarebbe favorita la Trinchese, politico di lungo corso e ben navigato, favorita dalla popolarità di appartenere ad una famiglia storica delle paranza NOLANE, appunto la Trinchese, il cui titolare è il papà della Cinzia che già alle ultime elezioni prese più di 500 preferenze ed era in ballottaggio per la carica di vicesindaco con Enzo De Lucia che stavolta, secondo i ben informati, sarebbe il lasciapassare alla Trinchese in cambio di una candidatura nelle liste di Forza Italia alle Ragione Campania.
Stando ai sondaggi più recenti, Cinzia Trinchse sarebba in vantaggio sul suo rivale, ma la sua ironia e il suo stile gli da fiducia, in attesa anche di altre discese in campo come il Pd che al momento esclude alleanze, così come  il M5S ed altre liste come le civiche di UNITI PER NOLA alle quali hanno già aderito Arturo Cutolo, Vincenzo IOVINO e Felice Maggio. Ovviamente non si escludono altre sorprese sia nelle candidatura a sindaco che in Consiglio Comunale.

Nicola Valeri

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com