Quotidiano di informazione campano

Nola: tentata estorsione a istituto di vigilanza, tre fermi

0

Nola – Hanno tentato di far assumere in un istituto di vigilanza privata – l´International Security Service di Nola- una persona sprovvista del porto d´armi, per la quale la Prefettura di Napoli aveva negato il certificato di idoneità. Con l´accusa di partecipazione alla tentata estorsione, aggravata dall´utilizzo del metodo mafioso, la Direzione distrettuale Antimafia ha emesso un decreto di fermo nei confronti di Aniello Fabbrocino, di 62 anni, cugino del boss di San Giuseppe Vesuviano Mario, Gennaro Caccavale, 60 enne di Saviano e di Domenico Mastrogiovanni, di 42 anni, napoletano eseguito dai carabinieri di Nola.
Le indagini partirono il 25 novembre scorso, quando furono esplosi alcuni colpi d’arma da fuoco nella saracinesca dell’istituto di vigilanza e nei pressi dell’abitazione di uno dei soci titolari. L´episodio ha permesso di accertare che, i titolari della società erano stati sottoposti ad intimidazioni di natura camorristica per fare assumere Domenico Mastrogiovanni.Siccome l´esito burocratico si era concluso con un nulla di fatto, Mastrogiovanni aveva cercato di vincere la resistenza dei titolari della Secutity Service, facendosi ´sponsorizzare´ da Aniello Fabbrocino e da Gennaro Caccavale. Il primo, in particolare, sfruttando il legame di parentela che lo lega al capo camorra, aveva fatto leva sulla specifica, forte e indubbia capacità di intimidazione derivante dalla “spendita” di un nome notoriamente e direttamente collegato ad uno dei clan più temibili tra quelli operanti nei comuni dell’agro nolano.
L’attività di indagine si inserisce in un più ampio contesto investigativo volto a ribadire la sovranità dello Stato nei comuni dell’agro nolano in cui più radicata è l’esistenza e l’operatività di gruppi criminali, tra cui, sicuramente, il clan Fabbrocino, storicamente affermatisi sul territorio e insinuatisi in modo asfissiante per la libera imprenditoria nel tessuto economico produttivo locale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.