Quotidiano di informazione campano

Nola,ALCUNE TESTATE NOLANE PER LA RASSEGNA STAMPA A RADIO ANTENNA CAMPANIA

LE NEWS LOCALI PER RADIO ANTENNA CAMPANIA

Nola – Il tribunale di Nola, in particolare la sezione lavoro e previdenza di via Cimitile, potrebbe presto “trasformarsi” in un rischioso ambulatorio. Le voci di corridoio sembrano essere sempre più insistenti tanto da preoccupare già diversi operatori del Palazzo. L’ipotesi che potrebbe prendere forma a breve è quella di allestire, al piano terra della Sezione, una stanza da adibire alle visite mediche, relative alle pratiche Inps, da parte dei CTU (Consulenti tecnici di ufficio) al fine di accertare i livelli di invalidità. L’esigenza pare sia emersa per sopperire alla indisponibilità che perdura da tempo della sede dell’Inail, utilizzata a tale scopo.

Dall’altra parte, sembra che lo svolgimento delle visite mediche presso gli studi dei professionisti nominati come consulenti del tribunale sia poco pratico per i colleghi dell’Inps che devono essere presenti alle stesse. Ecco che il punto di incontro, per quadrare il tutto, verrebbe individuato in un locale all’interno del tribunale di via Cimitile. Uno scenario che però rischia di determinare una situazione alquanto paradossale.

È noto da tempo che gli avvocati, a causa delle misure per il contenimento della pandemia, hanno subito forti limitazioni al loro stesso lavoro. Per consultare le pratiche in cancelleria, ad esempio, si devono sottoporre ad un vero e proprio “Calvario” che prevede prima la registrazione al sito del tribunale per chiedere  un appuntamento a cui segue l’ attesa della pec da parte della cancelleria interessata. La prenotazione, inoltre, è valida solo per la singola cancelleria: per consultare quella di un altro giudice, è necessario ripetere l’intera procedura.

Inoltre, tranne per alcune fasi particolari, il processo si svolge interamente in modalità telematica. Ed ora cosa si pensa di fare?

Autorizzare le visite mediche all’interno stesso del tribunale con soggetti che di per sé sono affetti da patologie importanti. Un provvedimento che se realmente adottato sconfesserebbe tutte le misure prese fino ad oggi per arginare il contagio. Va considerato, infatti, che ogni visita prevede la presenza contemporanea almeno di 5 – 6 persone: il paziente ( spesso accompagnato), il medico dell’Inps, l’avvocato di parte, ed il consulente d’ ufficio. Insomma una potenziale “bomba – Covid”, in barba a tutte le precauzioni per evitare assembramenti.

Al momento non vi è ancora nulla di ufficiale, ma le indiscrezioni corrono così come alcune comunicazioni la cui natura non appare chiara. Tra queste, ve ne sarebbe una fatta circolare tra alcuni dei medici – Ctu in cui si fa espresso riferimento a questa sala da allestire al piano terra del tribunale di via Cimitile e che a tale scopo è necessaria una dotazione minima di materiali e piccole attrezzature per renderla idonea alle visite mediche. Segue poi elenco dettagliato.

Da chi sarà fornito l’occorrente? Si pensa ad una colletta tra i vari professionisti?

Interrogativi imbarazzanti se si considera che gli avvocati, durante le udienze, non hanno a disposizione nemmeno sedie e tavoli per svolgere dignitosamente il proprio lavoro.  NON SOLO NOLA

Notizie da ogni parte del mondo, tutti i giorni. Eccone 4 per voi:

  • Emergenza coronavirus nella regione di Parigi, il 17% dei test è positivo
  • La tregua non regge nella regione del Karabakh al confine tra Armenia e Azerbaigian, nuovi bombardamenti
  • 160 migranti sono stati intercettati e riportati nei campi di detenzione libici, 10 profughi intercettati anche dalla Tunisia
  • Bolsonaro shock contro Che Guevara, lo ha definito su Twitter “delinquente comunista che ispira feccia di sinistra”
  • 081 NEWS
  • DOMANI MERCOLEDÌ 14 OTTOBRE INIZIA LA STORIA DI VINCENZO SIMONELLI SINDACO DI SAVIANOLa proclamazione del neo sindaco Vincenzo Simonelli avverrà domani mattina, a deciderlo la commissione elettorale. Il sindaco indosserà la fascia tricolore e ci sarà il passaggio di consegna con il sindaco facente funzioni Carmine Addeo. Entro dieci giorni sarà convocato il Consiglio Comunale per la proclamazione degli eletti ed il giuramento. Il nuovo sindaco ha incontrato i riferenti della sua coalizione per iniziare a discutere della Giunta. Al momento nessuna decisione, mentre aumenta il numero dei consiglieri comunali che vuole una prima giunta tecnica.DOMENICA  STATO INDIRETTA A RADIO ANTENNA CAMPANIA

  • Consiglio comunale. A Casamarciano e San Paolo Bel Sito parte l’azione amministrativa

    Primo consiglio comunale a Casamarciano e a San Paolo Bel Sito post elezioni.

    A Casamarciano i consiglieri si sono riuniti alle 19.30 di stasera nell’aula consiliare del municipio nel rispetto delle misure anti Covid con l’opportunità di seguire i lavori in diretta sulla fanpage del comune.

    A San Paolo Bel Sito, invece, l’assise si riunirà per la prima volta domani, dalle 19.30, nella palestra dell’istituto scolastico Costantini garantendo il distanziamento sociale e tutte le disposizioni del caso.

    In entrambi i casi i neo sindaci Carmela de Stefano e Raffaele Barone faranno il giuramento, prenderanno atto della giunta mentre si procederà alla elezione del presidente del consiglio comunale e alla nomina della commissione elettorale. IL CAZZIBLOG PER RADIO ANTENNA CAMPANA

    AVELLA. Vincenzo Salemme all’anfiteatro romano ai tempi del Covid. Tutto ha funzionato nel rispetto delle normative.

    La serata tanto attesa e discussa è arrivata. Vincenzo Salemme ha inaugurato nell’anfiteatro romano la stagione estiva  avellana con il suo spettacolo teatrale: “Napoletano? Famm na pizza”, dopo il lockdown  a causa del Covid. Tante le polemiche nelle settimane passate sui social, molti erano contrari a questo tipo di manifestazioni tenuto conto dei contagi che continuano ad esserci ogni giorno. Noi abbiamo seguito con le nostre telecamere come si è svolto l’accesso all’anfiteatro e possiamo dire che  tutto si è svolto con il massimo rispetto delle normative in vigore, fatta eccezione di qualche spettatore che ogni tanto abbassava la mascherina, complice anche la serata piuttosto calda.

  • BASSA IRPINIA

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.