Quotidiano di informazione campano

NOLA:LA GURDIA DI FINANZA ARRESTATI SODALI ALLA FAMIGLIA BADALAMENTI.

0

Nola – Un pezzo di Cosa Nostra a Nola. La Sicilia e larea nolana, i guappi nostrani e  picciotti di blasone, uniti nel malaffare della droga. E quanto emerge da una complessa indagine partita sin dal 2007 che ha visto protagoniste la Compagnia della Guardia di Finanza di Nola e quella di Partinico.L’altro giorno la firma del Gip di Palermo Angela Gerardi in calce all’ordinanza di custodia cautelare, e l’esecuzione delle misure. Le manette sono scattate a carico di 9 persone, tra cui tre soggetti di Scisciano. In particolare, si tratta di Vincenzo Tufano (66 anni) di suo fratello Pasquale, deceduto, e del figlio di quest ultimo, Antonio Tufano (35). Le altre persone sono tutte siciliane.Linchiesta prende le mosse da un attività di indagine risalente al 2007, quando le Fiamme Gialle della Compagnia di Nola (al comando all’epoca dal capitano Gilardeghi) scoprirono che un affiliato alla cosca siciliana dei Badalamenti frequentava la zona di Nola.Una circostanza singolare che gli investigatori misero sotto la lente d in gradimento. Gli  accertamenti successivi luomo sospetto era la chiave di volta di un giro di droga che vedeva il nolano come una zona di smistamento per il mercato del nord Italia. In particolare le indagini svelarono  come il soggetto attenzionato fosse dedito alla coltivazione di grandi quantità di canapa indiana. Furono trovate, infatti, varie piantagioni,  tutte nei dintorni di Nola. Segnatamente furono scovate due serre di 1.400 metriquadri ciascuna a Palma Campania, ognuna di esse conteneva 840 piante. A Nola, nella frazione di Piazzolla in via de Siervo furono scoperte altre tre serre: in totale 2.880 piante. Lobiettivo del gruppo in quel momento era quello di effettuare dei trasporti di droga verso la Lombardia, dove esisteva una
ramificazione della struttura. Gli arresti dellaltro giorno hanno chiuso il cerchio troncando questo rapporto criminale tra sodali vicini alla nota famiglia mafiosa dei Badalamenti ed alcuni esponenti della mala locale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.