Quotidiano di informazione campano

Nola:Report Consiglio Comunale del 26/10/2012

0

È stato Approvato con 18 voti favorevoli, 3 contrari ed 1 astenuto il Conto Consuntivo relativo allanno 2011.
E questo lesito della seduta di Consiglio Comunale, svoltasi questa mattina.
A relazionare sullimportante documento finanziario è stato lAssessore alle Finanze Antonio Russo che ha evidenziato come il Conto Consuntivo chiuda con un avanzo di amministrazione pari a circa 3 milioni di euro. Russo si è poi soffermato su alcuni dati analitici, in particolare sulla questione dei residui attivi. A tal proposito spicca la questione del credito che il comune vanta presso il Ministero di Grazia e Giustizia, relativo ad anticipazioni di cassa per le spese di gestione del tribunale.
Si tratta dichiara Antonio Russo di un credito di circa 12 milioni di euro che riguardano le anticipazioni di cassa fatte in questi anni dal comune di Nola per sostenere le spese di gestione del tribunale. Nelle scorse settimane, il sottoscritto, il sindaco ed il ragioniere generale siamo stati a Roma presso il Ministero  di Grazia e Giustizia per chiedere il pagamento di questo credito. Ci hanno risposto che il ministero non ha fondi e per il momento non può pagare. Una situazione che aggrava ancor di più il quadro generale, visto che una legge ci condanna a continuare a pagare le spese di gestione del tribunale. Proprio per questo siamo stati costretti ad iniziare un contenzioso.
Lo stesso Assessore Russo ha sottolineato come il comune debba riscuotere diverse partite di credito anche presso Equitalia. Per far fronte ad una situazione di drastica riduzione delle risorse da parte dello Stato centrale, Russo ha ancora evidenziato come lamministrazione comunale abbia fortemente puntato al contrasto dellevasione fiscale. In particolare, vi è stato un incremento di quella che  era lIci per un più 900.000 euro, grazie ad unattenta e capillare azione di accertamento messa in campo dallassessorato e dagli uffici preposti. Risultati migliori si attendono, invece, dai servizi a domanda individuale. In molti casi, infatti, si è registrata una palese difficoltà nellincassare almeno il 36% del costo del servizio, così come previsto per legge.
Nel prosieguo dei lavori il Consiglio Comunale ha votato in maniera favorevole un debito fuori bilancio, mentre per quanto riguarda la liquidazione di una parcella professionale, si proceduto al rinvio del capo, così come proposto dal capogruppo dellUdc, Cosimo Santaniello, per un approfondimento maggiore della questione.
Gli attesi punti quattro e cinque dellordine del giorno, in particolare, quelli inerenti alle transazioni Oscar Brill, Maria Trinchese, Concetta e Giuseppe Mele, questi sono stati, invece, rinviati alla Giunta, in quanto, secondo le nuove disposizioni normative, trattandosi per lappunto di transazioni, non rientrano nella competenza del Consiglio Comunale.Resta il fatto che il Comune in questo nmomento affermato Biancardi non  soldi non ce ne sono,  ma potrebbero arrivare da un momento all’altro cosa che nessuno ci crede in particolare i lavoratori che debbono riscuotere e cha stavano presente in cosiglio. Alzando la voce ,speriamo che il sidaco  mantiene la parola, e pagare le tante persone che non cela fanno piu’ ad aspettare.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.