Quotidiano di informazione campano

Il Nolavolley68 perde contro il forte Leverano

Il prossimo impegno derby con i 'cugini' dell'Ottaviano che annoverano tra le loro file giocatori di categoria superiore: Canzanella, D’Angelo, Di Florio, Bianco. L’impegno è arduo ma sicuramente i bruniani venderanno cara la pelle!

0

Un Nolavolley68, buono per metà gara, cede al più forte Leverano. Una prestazione dai due volti per gli uomini di Curcio: più concreti nei primi due set, irriconoscibili nel terzo e nel quarto parziale.

La Volley Nola 1968 asd torna da Leverano (Le) sconfitta, ma non ridimensionata nel morale e nelle ambizioni. La battuta d’arresto contro la forte squadra salentina non pregiudica le ambizioni della società nolana, né fa cambiare idea sulla reale possibilità di raggiungere gli obbiettivi prefissi. “Vincere a Leverano contro il sestetto di Orefice e dei fratelli Ingrosso, era un’impresa difficile, quasi impossibile”, commenta a caldo il DG Orlando.

Ma per metà partita l’ostacolo salentino sembrava frastornato dall’organizzazione di gioco dei campani che, con un gioco brioso ed un muro invalicabile, ridimensionavano le velleità dei padroni di casa. Dal secondo set in poi, purtroppo, il Nolavolley68 vanifica quanto di bello aveva fatto, rendendo vita facile agli avversari che, superato il momento iniziale, imponevano il loro predominio facilitati anche dal non gioco dei nolani che sono puniti più del dovuto per quello che avevano fatto vedere.

Un primo set tutto di marca nolana; tre muri consecutivi e due attacchi di Ardenio portano il Nola in vantaggio (1-5) (5-8) , una breve reazione dei salentini (14-16) e poi un’ascesa degli ospiti fino al (18-23). Un cambio in regia del coach Curcio mette in agitazione i bruniani segnati da tre errori consecutivi che riportano i padroni di casa in gara (21-23), un ace in battuta ed un attacco pongono fine al set.

L’inizio del secondo set scava il solco già segnato dai nolani nel primo set, ai tempi tecnici il Nola conserva sempre un discreto vantaggio (7-8) (13-16), poi inizia il declino incondizionato.

I salentini sentono a questo punto che la vittoria è a portata di mano e cominciano a giocare con piglio deciso. Il Nola tira i remi in barca e spegne i fari, mentre i salentini guidati da Orefice e dai fratelli Ingrosso, accendono le frecce ed in un baleno tagliano il traguardo distanziando un Nola affannato e privo di idee.

Alla fine vince il Leverano che ha mostrato effettivamente di avere qualcosa in più del NolaVolley68, se non altro per la presenza in campo dei fratelli Ingrosso campioni indiscussi di beach volley mondiale. I nolani tornano, però, a casa con tanta consapevolezza di potersela giocare con tutti, senza alcun timore riverenziale.

Il prossimo impegno è ancora una gara difficilissima: il secondo derby contro gli amici di Ottaviano che annoverano tra le loro file giocatori di categoria superiore: Canzanella, D’Angelo, Di Florio, Bianco. L’impegno è arduo ma sicuramente i bruniani venderanno cara la pelle!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.