Quotidiano di informazione campano

UNA NUOVA “TEGOLA” SI ABBATTE SULL’OSPEDALE “RIZZOLI” DI LACCO AMENO: IL PRIMARIO VA IN PENSIONE E ORA ANCHE LA PIANTA ORGANICA DEL REPARTO DI GINECOLOGIA RISULTA “MONCA”

RADIO PIAZZA NEWS

0

Nei giorni scorsi con un dettagliato servizio giornalistico abbiamo denunciato le varie problematiche che sull’isola d’Ischia  attanagliano l’ospedale “Anna Rizzoli” di Lacco Ameno dove tra carenza di medici e pazienti ricoverati sulle barelle nei corridoi a causa dell’atavica  carenza di posti letto, l’utenza vive sulla propria pelle disagi che non avrebbero modo di esistere in un paese degno di poter essere definito civile e dove per gli utenti l’unica garanzia è attualmente rappresentata dalla professionalità e dalla disponibilità di medici e infermieri costretti, per questi motivi, a lavorare sempre in piena emergenza. Ma come se tutto questo non bastasse, in questi giorni sul nosocomio lacchese si è abbattuta una nuova “tegola”. Infatti da ieri 1 marzo 2017 è andato in pensione il Dott. Attilio Conte, apprezzato e stimato primario del reparto di ginecologia che al “Rizzoli” ha avuto il merito di introdurre e praticare per primo gli interventi in laparoscopia e quelli  di esportazione dell’utero per via vaginale. Una tecnica rivoluzionaria rispetto a quella per via addominale che sull’Isola si eseguiva prima del 1977, l’anno in cui Conte ha iniziato il suo quarantennale primariato durante il quale ha fatto nascere ben 18.000 ischitani e cioè un quarto dell’attuale popolazione isolana che conta circa 70.000 abitanti. E così con il pensionamento del Dott. Attilio Conte, dopo quella di ortopedia dove in determinati giorni e fasce orarie non sono garantite neppure le emergenze, anche la pianta organica di ginecologia attualmente risulta sottostimata e priva dell’importantissima figura del primario. Intanto il Dott. Conte ha dato la sua piena disponibilità ad accettare eventualmente l’incarico, previsto dalla Legge per i dirigenti in quiescenza, di collaborazione gratuita per un anno nel reparto dove ha rappresentato per un quarantennio un importante punto di riferimento per tutta la collettività isolana.

di Gennaro Savio

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.