Quotidiano di informazione campano

Nuovi controlli degli agenti della P.M. al mercato settimanale. Tre gli operatori morosi allontanati, mentre altri diciassette hanno regolarizzato la loro posizione

0

Nuovi controlli, questa mattina, su disposizione del dirigente alla Polizia Municipale Felice Maggio, da parte dei caschi bianchi, assistiti dai carabinieri della stazione di Nola, finalizzati al divieto di accesso agli operatori del mercato generale che risultavano morosi nei confronti dellAmministrazione.
Alla fine, dei venti operatori risultati non in regola, ben diciassette hanno provveduto a sanare la morosità (pari a 2 3 o 4 rate trimestrali), mentre gli altri tre sono stati allontanati per non aver eseguito il pagamento.
Nel frattempo, sono state già predisposte altre ordinanze di revoca per morosità, alle quali sarà dato corso nei prossimi giorni.
In verità dichiara il dirigente Maggio , tale drastica decisione di vietare laccesso agli operatori morosi è scaturita dalla constatazione che tra le entrate preventivate e quelle incamerate vi era un gap di circa 95.000 euro a settembre e di circa 86.000 al 20 novembre. Quindi, dopo aver verificato che, pur in presenza di revoca dellautorizzazione, regolarmente notificata come prevede il regolamento, gli operatori commerciali continuavano ad accedere al mercato settimanale, ho disposto il divieto assoluto di accesso, operazione resa possibile grazie ai controlli effettuati ai due accessi di Piazza dArmi.
Non avevo alcun dubbio afferma lassessore Erasmo Caccavale che il dott. Maggio riuscisse a motivare tutto il personale sia della Polizia Municipale che del Commercio ed a porre in essere una serie di interventi mirati al rispetto delle regole. Il mio ringraziamento oltre agli agenti della Polizia Municipale va anche alle altre forze dellordine che stanno profondendo il massimo sforzo per un controllo sempre più capillare del territorio.
Ora però aggiunge Maggio , occorre dare risposte concrete agli operatori del mercato settimanale che adempiono regolarmente ai pagamenti. Abbiamo lobbligo di tutelarli soprattutto sotto laspetto igienico-sanitario e dallinvadenza degli abusivi. Occorre disporre in merito al posizionamento di sufficienti bagni chimici ed individuare la giusta soluzione per la vendita di prodotti alimentari e soprattutto ittici. A tal proposito ho già avuto un primo incontro con il dirigente del servizio veterinario per valutare le misure da adottare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.