Quotidiano di informazione campano

Omicidio Lignano: non sono stati trovati coltelli in mare

0

Non sono tati trovati i due coltelli cercati per quasi tutta la giornata dai Carabinieri del Nucleo sommozzatori di Genova in un tratto di mare antistante la spiaggia di Lignano, con i quali il 19 agosto scorso i coniugi Paolo Burgato e Rosetta Sostero sono stati uccisi nella loro villetta. Per l’omicidio sono indagati Reiver Laborde Rico, il giovane di 24 anni che si trova rinchiuso in un carcere dell’Avana e la sorella Lisandra Aguila Rico, 21 anni che dal settembre scorso si trova nel carcere di Trieste. Secondo il racconto di Reiver, dopo il duplice omicidio i coltelli utilizzati per la mattanza sono stati gettati nel mare prospiciente l’hotel Vittoria. Le ricerche probabilmente non proseguiranno in quanto il Procuratore Biancardi ha limitato a oggi l’attivita’ dei sommozzatori.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.