Quotidiano di informazione campano

Ora legale 2016, arriva il cambio ora in Italia. Ecco quando spostare le lancette dei nostri orologi

Ecco quando cade sul calendario l'equinozio di primavera e data dello spostamento delle lancette

0

Quando inizia la primavera? Il cambio di stagione si sta avvicinando sempre di più sul nostro calendario e nel mese di marzo vedrà il passaggio dall’inverno alla primavera e poco dopo avverrà anche la modifica sull’orario. Come sappiamo il processo del cambio dell’ora si effettua due volte l’anno in autunno e in primavera ma sono molte le persone che faticano a ricordare se le lancette si devono spostare in avanti o indietro. Qui di seguito vi illustreremo tutti i dettagli relativi al caso.

Equinozio primaverile 2016: data e ora

L’equinozio di primavera non è mai lo stesso e di conseguenza cambia di volta in volta. Quest’anno cadrà nel giorno di domenica 20 marzo, precisamente alle ore 04:30 (UT). Fino ad oggi fortunatamente, l’inverno non è stato rigido come gli anni passati e dunque possiamo sperare in una primavera anticipata. Sulla superficie della terra, i raggi solari cadranno più perpendicolari, contribuendo così ad un maggior riscaldamento dell’emisfero settentrionale e sancendo così la fioritura sugli alberi. Con l’arrivo della bella stagione ci accingeremo a cambiare l’orario, passando da quello solare a legale.

Ora legale: giorno e orario del cambio

Indietro o in avanti? Il cambio dell’ora legale entrerà in vigore domenica 27 marzo alle ore 02:00, tra la notte di sabato e domenica. Dunque occorrerà muovere le lancette dell’orologio portandole in avanti di 60 minuti e di conseguenza si dormirà un ora in meno rispetto a prima. Le giornate si allungheranno e le ore di luce prenderanno il sopravvento sul quelle di buio. Nei primi giorni potrebbe subentrare uno squilibrio psicofisico e quindi dovremo abituare il nostro corpo a “riprogrammare” il ciclo dell’appetito e del sonno, ma di regola gli effetti simili al jet-lag dureranno soltanto per poco tempo. Ricordiamo inoltre che per gli smartphone, tablet e pc di ultima generazione l’aggiornamento dell’ora avverrà in automatico, mentre per gli orologi da polso o da parete bisognerà cambiarlo manualmente.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.