Quotidiano di informazione campano

Panico a Notre Dame, In 900 bloccati nella cattedrale

CRONACA DALL'ESTERO

0

Roma, 6 giu. (askanews) – Panico a Notre Dame di Parigi dove un uomo ha cercato di colpire con un martello un poliziotto. E’ stato ferito e dunque neutralizzato da un collega dell’agente che gli ha sparato. Questa è una prima e provvisoria ricostruzione e bilancio di quanto è successo. La polizia ha invitato tutti a evitare la zona, una delle più frequentate dai turisti nella capitale francese, e sono state dispiegate le unità speciali anti-terrorismo.

Dopo l’aggressione, 900 persone circa sono rimaste confinate all’interno della cattedrale di Notre Dame. La polizia ha chiesto ai turisti di sedersi e non lasciare la basilica e sta verificando se tra loro non vi sia un eventuale complice dell’assalitore. Nel frattempo la procura antiterrorismo ha assunto il caso sotto la sua giurisdizione e aperto un’inchiesta sui fatti.

L’uomo che ha aggredito un agente di guardia a Notre Dame di Parigi aveva minacciato gli uffici della Prefettura di Polizia, che si trova accanto alla basilica, prima di entrare in azione. Lo riferisce un giornalista di Le Figaro che precisa che l’uomo, raggiunto da un colpo di rivoltella di un poliziotto, è ferito al torace. Il suo stato di salute è definito ‘preoccupante’. L’intera zona è stata cordonata dalle forze di sicurezza.

I visitatori presenti all’interno della chiesa sono stati invitati per il momento a non uscire. A quanto sembra non si registrano complicazioni e alcuni turisti hanno rassicurato su twitter dicendo che dentro Notre Dame “va tutto bene”.

Intervistata dai reporter di Le Figaro, una turista americana, Abigail, riferisce di aver “inteso due detonazioni, sembravano colpi di arma da fuoco. Non ho potuto vedere bene perché ero dall’altra parte della strada che attraversa l’île de la cité..

Tutti hanno iniziato a fuggire e la polizia ha circondato la zona. Mi sembra di aver visto dei poliziotti che si dirigevano sulle scale che portano al fiume per bloccare qualcuno”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.