Sabato h 14,30 ritrovo presso il parcheggio della Melosa, in localita La Verna. Escursione facile, con dislivello minimo, nella magneficenza dei boschi “delle Fate” e “della Ghiacciaia”. Si tratta di “boschi monumentali”, che per la loro bellezza e collocazione hanno gli stessi vincoli di protezione del celebre Santuario.
Dal bosco si raggiunge il Convento, abbarbicato su rocce altissime e vi si entra da una porta laterale, direttamente dal bosco. Si compie quindi una visita del complesso monumentale (Sasso Spicco, la caverna, la Cappella delle Stimmate, ecc., nonche della celebre ed aerea piazza.
trasferimento al rifugio Casanova e sistemazione nelle camere.
h 19,30 cena presso il ristorante del rifugio
h 21,00 per ci lo desidera safari notturno in minibus, per l’avvistamento degli animali selvatici nelle strade che attraversano la foresta di Camaldoli. Soste nei pressi delle aree di pascolo dei dei cervi e dei daini. Si percorrono c.ca 30 km e l’uscita dura da un minimo di un’ora ad un massimo di due e costa euro 9,00 a persona.

secondo giorno:
h 8,00 colazione
h 9,00 partenza per il Passo dei Fangacci, a c.ca 5 km dal rifugio. Da qui si raggiunge la panoramica cima del Monte Penna, che ci regala un panorama maestoso e inaspettato, che si apre all’improvviso tra gli alberi.
h 13,00 pranzo al sacco sulla cima (se il tempo e stabile, il pranzo verra servito caldo vicino al rifugio dei Fangacci, al posto del cestino)
h 14,00 attraversamento di aree aperte dove ci si trova a percorrere inaspettate distese di felci, tra le quali non e raro osservare giganteschi cervi, con la “criniera” fulva e giganteschi palchi ramificati . Si tratta di aree frequentate anche dai lupi ed altre specie tipiche delle foreste europee e del Parco.
h 16,30 arrivo al rifugio Casanova e pranzo al ristorante del rifugio, partenza.

Il costo del week-end e di 88,00 euro a testa e comprende:

assistenza guida ambientale escursionistica (dal momento dell’arrivo a quello della partenza)
passeggiata di sabato pomeriggio
cena di sabato sera
pernottamento
prima colazione
uscita di domenica mattina
pranzo di domenica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com