Quotidiano di informazione campano

Pensioni: ecco il piano di Renzi “500 euro a 4 milioni di persone”

RADIO PIAZZA NEWS

0

il primo agosto piu’ o meno 500 euro a testa”. Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha anticipato cosi’ a l’Arena su Rai 1 la soluzione che il governo portera’ domani al Cdm per rispondere alla sentenza della Cosulta sul blocco delle indicizzazioni delle pensioni”. “Nessun pensionato perde un centesimo da questa vicenda”, ha poi sottolineato Renzi che ha spiegato poi che saranno tenuti fuori dal rimborso gli assegni oltre i 3.000 euro. “Ovviamente non e’ un rimborso totale – ha spiegato – che sarebbe di 18 miliardi. Significherebbe tagliare la scuola, il sociale e le strade. Sarebbe allucinante”.

Pensioni. Brunetta: Renzi ruba 16 miliardi; Salvini: indegno, restituisca tutto; Cigl: non se la cava con bonus

“Scriveremo una nuova norma rispetto al blocco delle indicizzazioni che restituira’ a una parte dei pensionati una parte” dei soldi, ha aggiunto.  Per rispondere alla sentenza della Consulta il governo usera’ i due miliardi “che mi ero tenuto per le misure per il contrasto della poverta'”.

Renzi ha inoltre annunciato che la Salerno-Reggio Calabria la finiamo. Domani ci sara’ il nuovo Cda di Anas, ed entro il 2015 tutti i cantieri avranno un’accelerazione definitiva”.
“Sulla ‘Buona scuola’ ci sono stati errori di comunicazione. Da parte mia”, ha aggiunto il presidente del Consiglio. “Sul preside discutiamo. Sono pronto alla condivisione e al confronto”.
“I professori devo capire che non si puo’ minacciare il blocco degli scrutini. Non si puo giocare sulla pelle dei ragazzi”, ha detto Renzi. “Chi ha voglia di parlare di scuola trovera’ nel governo un interlocutore attento”, ha aggiunto criticando i docenti che consigliano agli studenti di non rispondere ai test Invalsi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.