CASERTA, 5 GIU – Nicola Cosentino avrebbe incontrato il capo dei Casalesi, Francesco ‘Sandokan’ Schiavone, per parlare di appalti e politica. Ed avrebbe “chiuso” per conto del clan la tangente per la centrale termoelettrica di Sparanise (Caserta). Lo ha affermato il pentito Roberto Vargas nel’udienza del processo ‘Il principe e la scheda ballerina’ al tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) che vede imputato l’ex sottosegretario.
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *