Quotidiano di informazione campano

Per allontanare i pensieri negativi, andate a dormire presto

Dormire poco e andare a letto quando gli altri sono già da ore nelle braccia di Morfeo, allontana la serenità. Una ricerca americana rivela il legame tra cattive abitudini del sonno e pensieri negativi ricorrenti.

0

Il segreto per liberarsi da pensieri negativi che ossessionano? Basta andare a letto prima. Secondo uno studio statunitense pubblicato sulla rivista Cognitive Therapy and Research chi è soggetto da pensieri negativi ricorrenti tende ad addormentarsi tardi, oltre che a riposare per poco tempo.

Il team guidato da Jacob Nota e Meredith Coles della Binghamton University ha somministrato a un campione di 100 persone, di cui approssimativamente metà donne e con un’età media di 19 anni, una serie di questionari ed esercizi al computer per misurare, secondo criteri oggettivi, la loro tendenza ad avere pensieri ricorrenti e intrusivi. Successivamente sono state indagate le loro abitudini prendendo in considerazione sia la durata del riposo che l’ora in cui i soggetti si coricavano.
Dai test è emerso che sia un sonno ridotto che il ritardo con cui si va a dormire sono associati a un maggior rimuginare pensieri negativi e intrusivi. Un meccanismo mentale di difficile controllo e da non sottovalutare perché può essere associato anche ad ansia e depressione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.