Quotidiano di informazione campano

Per il vicesindaco Enzo De Lucia 13 anni da politico nolano

0

13 anni di attività politica magnificano limpegno dellastro nascente della politica nolana. Era de maggio. Ci prendiamo licenza  di parafrasare il titolo della celeberrima canzone partenopea che ha emozionato il mondo intero nelle sue innumerevoli riproposizioni di artisti famosi. Era de maggio dellanno 2000 quando con la delibera del Consiglio Circoscrizionale di Polvica n. 1 del 25/05/2000, si provvedeva  alla Convalida degli eletti con eventuali e conseguenti surroghe di consiglieri che si trovano in casi dineleggibilità o dincompatibilità. Location la scuola elementare e materna di Polvica. A diramare la convocazione il consigliere anziano Enzo De Lucia. A presiedere il segretario generale del comune di Nola, dr. Carmine Toppolo. Con successivo atto, nella stessa seduta, si provvide, poi, allelezione del presidente del parlamentino locale. Dei sei consiglieri regolarmente eletti Alise Antonietta, Arvonio Andrea, Carofaro Perrotta Luigi, De Luca Giovanni, De Luca Pasquale, Enzo De Lucia con quattro voti a favore e due schede bianche, veniva votato 1° presidente della circoscrizione di Polvica Enzo De Lucia. Cominciava praticamente unera. Era de maggio e iniziavano a fiorire tante iniziative che, con limpegno e labilità politica del neo presidente del civico consesso il loco, avrebbero cambiato il volto del paese, promuovendo la realizzazione di importanti opere pubbliche e consentire una sana vivibilità alla cittadinanza, con servizi che prima venivano ignorati, parzialmente o del tutto, da chi era preposto a risolvere le innumerevoli questioni. Si diede inizio a promuovere progetti non solo con sterili proclami enunciati sulla carta e lasciati come lettera morta, ma con autentiche discese in campo e decisive prese di posizione, per seguire da vicino ogni questione che attanagliava da sempre la laboriosa comunità a nord di Nola. In un inarrestabile susseguirsi di interventi a schiocche a schiocche come le ciliegie della canzone,  il paese veniva munito dei servizi essenziali quali la pulizia e la manutenzione delle strade, particolarmente penalizzate non solo dal normale traffico veicolare, ma anche dal transito dei mezzi pesanti, principalmente dediti al trasporto di materiale estrattivo delle Cave sovrastanti il centro abitato. Queste, nel corso degli anni sono state fornite di idonea segnaletica e, non molto tempo fa anche di videosorveglianza e rilevatore di velocità. In ultimo, per evitare che automobilisti indisciplinati percorressero il centro abitato, sono stati creati dei dossi nei punti cardini delle principali vie del paese. E così via! Intanto vennero perfezionati tratti di rete idrica fatiscenti e di rete fognaria, specialmente in quelle zone dove ad ogni strizzico di pioggia si appantanava lacqua, che, nei casi più gravi, non consentiva agli abitanti di uscire di casa! Sono state sistemate ed ampliate strade quali limportante via Vicinale Arienzo, con traversa di via della Pigna e via Calzolaio, preziose alternative allo scorrimento del traffico delle principali via Polvica e via Duchessa di Marigliano. E ottimizzate altre traverse con manto dasfalto nuovo e servizi più efficienti. Richieste di interventi non di competenza comunale, vengono fatte, alla bisogna, per la zona ASI ed altre strade di collegamento, principalmente per via Boscofangone, spesso interessata da grosse buche che creano pericolo per la pubblica e privata incolumità!   Nemmeno per un attimo, poi, è stata mollata la presa della problematica ambientale, che non pochi danni e disagi, se non proprio morti sospette, ha provocato ai tanti confinanti col famigerato triangolo della  morte: Nola/Marigliano/Acerra. Non è il caso di entrare nei particolari. Il tutto è storia nota che ci viene propinata tutti i giorni inesorabilmente!
GRANDI OPERE PUBBLICHE A POLVICA

Il primo pensiero dellallora presidente di circoscrizione Enzo De Lucia, fu per la realizzazione della Piazza a Polvica. Non fu facile muovere gli innumerevoli vincoli e superare gli ostacoli burocratici, ma alla fine, grazie allappoggio politico mai venutogli a mancare dalle amministrazioni comunali che si succedevano e soprattutto per limpegno e la piena disponibilità e beneplacito attribuitegli dallon. Paolo Russo, che ha sempre guardato con simpatia e con ammirazione lopera dellastro nascente della politica nolana, incoraggiandolo in ogni sua iniziativa. Il 7 luglio 2003 Enzo De Lucia pose la prima pietra il 25 aprile 2004 vi fu linaugurazione del luogo simbolo di un paese, lagorà, come la chiamavano i greci, intitolata a San Vincenzo Ferreri, alla presenza dellimmancabile on. Paolo Russo, del commissario straordinario, dr. Pasquale Manzi, di tante autorità e dei suoi fedelissimi collaboratori in loco. Quei consiglieri di circoscrizione che lhanno sempre sostenuto ed incoraggiato anche nei momenti più difficili da superare burocraticamente. Da allora la piazza è divenuta luogo di grosse manifestazioni e di importanti iniziative socio/culturali, un vero ritrovo per lintera comunità che ha avuto un sicuro punto di riferimento per socializzare. Neanche il tempo di spegnere i riflettori sullavvenuta realizzazione dellimportante opera, ed ecco che il De Lucia cominciò subito ad attivarsi per la realizzazione della Casa Circoscrizionale, altro cimelio che vide il proprio compimento il 25 luglio 2008, alla presenza di personalità politiche, religiose e delle forze dellordine. La nuova sede Comunale Locale della frazione di Polvica, ha dato la possibilità allallora consigliere comunale Delegato per Polvica, Enzo De Lucia, col compianto Antonio De Luca presidente di circoscrizione e coi consiglieri Pasquale De Luca (vicepresidente),  Caterina Campagnuolo, Luigi Carofaro Perrotta, Romualdo Magliulo, Vincenzo Dragone, di poter ampliare i quadri impiegatizi per offrire alla cittadinanza un servizio migliore e a passo coi tempi e in ambienti ottimale. Lufficio di Polizia Locale (allora Municipale) comprendeva il ten. Vincenzo Campetiello coordinatore e gli istruttori di P. L. Luigi DAlessandro e Salvatore Santaniello in servizio stabile sul territorio di pertinenza nolana;  lufficio Anagrafe dei dipendenti Michele Liberti e Andrea Arvonio; Mauro Romano dipendente di Segreteria; giardinieri, ex netturbini, Michele Dragone e Carmine Santoriello. Col passare del tempo, ai presenti dipendenti si è aggiunto loperaio specializzato muratore  Antonio Caccavale ed il tecnico comunale il geom. Paolino Napolitano – questultimo limitatamente alle mattinate di lunedì e giovedì –  per assicurare la propria competenza tecnica negli espletamenti degli atti in cui questa funzione è richiesta. Da qualche mese lufficio cimiteriale annovera la fattiva collaborazione di Annalisa Auriemma. E proprio in merito registriamo – senza sminuirne gli importantissimi altri – levento epocale per la frazione, sempre promosso, favorito e supportato da Enzo De Lucia, il quale, nel frattempo, oltre che ad espletare la carica di Delegato per Polvica per la seconda legislatura consecutiva,  con decreto sindacale n. 95 del 1° dicembre 2011, giorno del suo quarantaquattresimo compleanno, veniva investito della carica di Vicesindaco con delega di assessore ai Lavori Pubblici ed Edilizia Scolastica: ci riferiamo alla realizzazione del Nuovo Cimitero di Polvica. Unopera mastodontica che, come e più delle altre citate, assume proporzioni indefinibili poiché raccoglie la memoria storica di una comunità, rappresentante il luogo dove riposano i nostri cari. Un progettazione allavanguardia, a passo coi tempi che, seguita nei minimi dettagli dal De Lucia, si sta sviluppando secondo canoni moderni e tempi di attuazione previsti, con professionalità e competenza da parte di tutti gli addetti ai lavori. Anche questa è storia di cui rimanere inorgogliti!!!

A NOLA CENTRO E FRAZIONE PIAZZOLLA

Lescalation invidiabile del vicesindaco Enzo De Lucia – che lha portato a raccogliere 840 preferenze da 1° eletto e record assoluto con preferenza unica! –  alle passate amministrative. In corso di legislatura e precisamente il 1° dicembre del 2011, ha ricevuto la delega di Assessore ai Lavori Pubblici ed Edilizia Scolastica, nonché la riconferma di Delegato per la frazione dove vive ed opera. Conferimenti che hanno ampliato decisamente il proprio campo dazione anche nel capoluogo  e nellaltra frazione, Piazzolla. Tredici anni di governabilità che non si sono fermati, quindi, alla sola frazione di Polvica, della quale, dalla sua entrata in politica, è stato lamministratore principe.  Così grandi e piccole opere si sono susseguite a ritmo incessante, con una regolarità da far invidia ad un orologio svizzero. Il suo impegno nellAssessorato di propria competenza è iniziato con la definizione di rotatorie già in corso di realizzazione oppure ex novo! –  che sono servite alle strade con maggiori problemi di traffico, di poter evitare il congestionamento e di divenire più scorrevoli, per la soddisfazione di amministratori e cittadini. Quattro solo sulla statale 7 bis. Poi unaltra in località Pollasti, tra il capoluogo e Piazzolla; laltra in un punto cardine di Polvica, in via Ponti di Nola, nei pressi delledificio scolastico.  Nella frazione di Piazzolla è stato ampliato il ponte in località Tossici, nella zona alta confinante con Ottaviano. E stato asfaltato lo spazio antistante la storica Chiesetta di via Corsi; si è intervenuti agli inizi di via Costantinopoli per sistemare la sede stradale e creare degli sbocchi allacqua piovana e tanti altri interventi di ordinaria manutenzione. Al momento sono in corso i lavori di ampliamento in via Cimitero – che prevedono una carreggiata larga circa sei metri e un marciapiede di circa un metro e mezzo – e si sta provvedendo alla sistemazione via XX Settembre, adiacente alla quale, a breve, sarà inaugurata la nuova Chiesa della frazione,  con la compartecipazione economica dellEnte di Piazza Duomo. In più, con cadenza pressoché giornaliera, vengono effettuati lavori di ordinaria manutenzione, che non bastano mai, ma che ci si mette tutta la buona volontà per servire al meglio la cittadinanza! Oltre alle già citate realizzazioni delle rotatorie, Nola, in questo ultimo periodo dellamministrazione del sindaco Geremia Biancardi coinciso con lassessorato ai Lavori Pubblici tenuto dal vicesindaco Enzo De Lucia, senza nulla togliere ai precedenti amministratori, rileviamo una vivacità dinterventi a ritmo incalzante, nonostante le ristrettezze economiche in cui versano gli Enti Locali. Ci riferiamo alla sistemazione e allabbellimento dello slargo della Travaglia, località strategica della città a ridosso del tribunale, che ha ridato a Nola un contegno superando il degrado iniziale con indovinati accorgimenti tecnico/professionali di rilievo. Intanto sono in via di ultimazione i lavori di sistemazione del Basolato nel centralissimo Corso Tommaso Vitale e relativi servizi. Unopera di massima levatura non solo per il passeggio e per il  commercio, ma anche in prospettiva Festa dei Gigli; procedono secondo i tempi previsti i lavori di sistemazione ed ammodernamento di via Cimitile dove è in programma il rifacimento della sede stradale e relativi servizi fogna, enel, telecom etc –  figurando che i sampietrini dellattuale asse viario, saranno reimpiegati per la sistemazione dei marciapiedi e, i restanti ancora, per la sistemazione dei viali del Cimitero del capoluogo. Senza nessuno spreco, insomma. Ed ancora sono iniziati da poco i lavori di ampliamento e sistemazione dellimportante traversa di via Madonna delle Grazie. E tanto altro ancora, che non ce ne vorranno i nostri amministratori se per motivi di spazio, più che per dimenticanza, non citiamo.  Vogliamo chiudere il discorso opere pubbliche con la menzione dei continui interventi ai plessi scolastici di Nola Centro e frazioni di Piazzolla e Polvica, determinante per eliminare le incongruenze se non proprio i pericoli per lutenza scolastica, intesa come insegnati, alunni, personale non docente, genitori e tutti coloro che vi operano per il buon andamento degli stessi. Lultima iniziativa che il vicesindaco Enzo De Lucia ha intrapreso di concerto con lamministrazione Biancardi, è quella di affidare le aree esterne ad associazioni che ne assicurano la perfetta tenuta e  ne tutelino il corretto utilizzo da parte della cittadinanza, al di fuori degli orari scolastici, ovviamente. Da apripista a questa iniziativa il plesso scolastico Bruno/Fiore sede di Polvica, che ha affidato lo spazio esterno alla società allASD Country Sport no profit, con tanto di ufficialità e patti chiari! Progetti per i quali a beneficiarne sono e saranno i cittadini nolani. Un concerto di idee destinato a favorire progetti che solo la lungimiranza e lo spirito imprenditoriale di chi opera, riescono a mettere in atto a zero spese per lamministrazione comunale. Certo, operando in un ambito così complesso come possiamo considerare quello socio/politico, si può fare sempre di più. Ma dai risultati dellultimo assessorato ai Lavori Pubblici ed Edilizia Scolastica, per il momento non è certo il caso di lagnarsi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.