Quotidiano di informazione campano

Pescara, lastra marmo cade in piazza Salotto:ferita una bambina

0

PESCARA Ieri mattina  una bambina di tre anni , passando vicino alla maxi-pedana situata sul lato sud di piazza della Rinascita di Pescara , tra il calice di Toyo Ito e lInfo Point, a ridosso dei Portici, è stata colpita da un tratto della lastra di marmo che si è staccata dalla parete laterale della pedana. La bambina,che ha riportato alcune escoriazioni al piedino sinistro,è stata subito soccorsa da unautoambulanza e medicata al Pronto Soccorso, mentre larea circostante la pedana è stata opportunamente transennata dalla Polizia municipale, prima con del nastro bianco e rosso, poi con le transenne, per evitare che altri bambini o adulti possano transitare a ridosso della piattaforma. verrà eseguito un intervento di manutenzione su quella struttura oggi inutilizzata e di cui, purtroppo, si fa un uso improprio consentendovi ai bambini di saltarci sopra, forse ignorando la destinazione reale di quella struttura.

Lassessore ai Lavori pubblici Isabella Del Trecco ,ufficializzando quanto accaduto , ha spiegato:

la richiesta di intervento ai centralini della Polizia municipale è arrivata intorno alle 12.20 , una telefonata nella quale si richiedeva la presenza degli agenti per rilevare un incidente occorso in piazza Salotto. Quando gli agenti sono arrivati in piazza sono riusciti a ricostruire parte dellaccaduto: in sostanza, stando alle prime notizie, una bambina di appena tre anni, che transitava in piazza con la tata di origine filippina, sarebbe stata colpita, allimprovviso, al piede sinistro da un pezzo della fascia di marmo nera che si è staccata dalla parete lato sud della piattaforma situata sul lato sud di piazza Salotto, tra lInfopoint e il calice dellarchitetto Ito. Si tratta della pedana usata impropriamente tutti i giorni da decine di bambini per saltarvi sopra, o dagli adulti come seduta, senza sapere che, al di sotto di quella piattaforma nera, cè in realtà unenorme stanza vuota interrata, realizzata durante i lavori di rifacimento di piazza Salotto, forse per ospitarvi gli impianti elettrici che avrebbero dovuto regolare il funzionamento di qualche fontana, probabilmente lo stesso calice. Quella stanza poi, in realtà, non è mai stata utilizzata, divenendo ben presto unattrazione per grandi e adulti. Probabilmente è stato proprio luso inadeguato della struttura, con le continue vibrazioni prodotte dalle centinaia di bambini che vi saltano sopra, ad aver agevolato il distacco della piccola lastra, circostanza che comunque sarà facilmente accertabile visionando le telecamere presenti in piazza. Comunque, soccorsa dagli agenti, la bambina è stata trasportata in ospedale per verificare le escoriazioni sul piedino e per riprendersi dallo spavento, e al Pronto soccorso è andata anche la tata che, anche lei, si sarebbe prodotta delle escoriazioni a una mano nel tentativo di fermare la lastra che stava cadendo a terra. A ricostruire lesatta dinamica dei fatti sarà ora la Polizia municipale che, nel frattempo, ha subito isolato la zona della pedana sistemando inizialmente del nastro bianco e rosso al fine di segnalare, ai passanti, la situazione di rischio e impedendo che altri utenti potessero avvicinarsi. Nel pomeriggio sono intervenute sul posto le squadre dellUfficio Manutenzione che hanno sostituito il nastro con delle transenne più stabili, ma già nelle prossime ore interverremo sul posto per il ripristino della fascia di marmo e per la messa in sicurezza dellintera piattaforma, presso la quale, a questo punto, dovremo sistemare una segnaletica adeguata per allertare gli utenti dei rischi connessi a un uso improprio della pedana.CRONACA RADIO PIAZZA ITALIA.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.