Quotidiano di informazione campano

“Pierino & il lupo ai piedi del Vesuvio”: Arturo Sepe rilegge Prokof’ev al Castello Aragonese di Agropoli

Antonio Franzese.PER RADIO PIAZZA EVENTI

0

AGROPOLI (Sa) – Arturo Sepe e l’Intrat Ensemble, saranno i protagonisti dello spettacolo dal titolo “PIERINO & IL LUPO AI PIEDI DEL VESUVIO!”, che andrà in scena il prossimo 7 Agosto, alle ore 21,00, nell’incantevole location del Castello Aragonese di Agropoli (Sa). Una originalissima ed inedita commedia musicale, diretta ed interpretata da Arturo Sepe, noto attore di cinema e teatro, originario di Nola (Na). In molti lo ricorderanno nelle vesti di “Angioletto” nella fiction di successo, Gomorra 2 la serie. Satira, commedia dell’arte e musica di ottimo livello. Questi gli ingredienti principali che caratterizzano questo show d’eccezione. Lo spettacolo, che fa il giro della Penisola per il suo secondo anno consecutivo, è capace di trascinare e traghettare lo spettatore dalla “fredda” ex Unione Sovietica alla “calda” e “colorata” Napoli con tutti i suoi usi e costumi. Soffermiamoci in breve sulla trama dell’opera. Pierino è un bambino coraggioso e molto vivace che conosce tre animali: un uccellino, un’anatra ed un gatto. Un giorno decide di cacciare un lupo malvagio ed affamato che si aggira nei boschi, ma il suo severo nonno gli impedisce di svolgere tale impresa perché la ritiene troppo pericolosa. Pierino non ascolta il nonno che lo trascina nel giardino e chiude il cancello per impedirgli di uscire. Da lì, vede il gatto che cerca di cacciare il povero, vivace uccellino che si rifugia sui rami mentre l’anatra si fa una nuotatina. L’anatra, presa dal panico, corre sulla riva del lago ma viene mangiata dal lupo. Pierino assiste alla scena mentre l’uccellino svolazza davanti al muso del lupo per cercare di distrarlo. Successivamente l’uccellino va ad avvertire dei cacciatori, dicendo loro che Pierino sta rischiando di essere mangiato dal lupo. Ma il bambino nel frattempo prende una robusta corda che lega alla coda del lupo, ed annoda l’altro capo ad un ramo dell’albero. In quel momento arrivano i cacciatori e a suon di spari. Pierino però fa notare che il lupo è ormai sconfitto e tutti insieme rientrano in paese in un corteo trionfale. Anche l’anatra partecipa alla festa perché il lupo l’aveva ingoiata senza masticarla. Sette maestri concertisti, una voce recitante (Arturo Sepe) e i ballerini di Ateneo Danza – diretti dalla coreografa Rita Polidoro – si esibiscono sulle note delle musiche di Sergej Prokof’ev, uno dei più grandi musicisti russi del Novecento, passando, in modo originale e rocambolesco, alle classiche musiche della tradizione partenopea. Di seguito i musicisti che accompagneranno la commedia musicale. Due violini, Carmine Ianniciello e Marzia De Biase ; alla viola, Fabio D’Amore ; al violoncello, Gianluca D’Alessio; al contrabbasso, Raffaele Sgammato; all’oboe, Domenico Rinaldi ; al flauto, Raffaele Scala. Gli allestimenti scenografici sono curati dall’artista Gaetano Di Maiolo. Napoli e i suoi luoghi comuni fanno da cornice all’entusiasmante favola e rendono protagonisti i suoi pittoreschi personaggi con sagacia tecnica e bravura interpretativa non comune. Ed è qui che sorge un amletico dubbio: “… E se Prokofiev fosse nato a Napoli?” Appuntamento dunque, per il 7 agosto 2016, alle ore 21,00, presso il Castello Aragonese di Agropoli (Sa). Uno spettacolo tutto da ridere, in compagnia di ottima musica!

di Antonio Franzese

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.