Quotidiano di informazione campano

Pmi, Confapi: tre leve per conquistare i mercati esteri Workshop alla Camera di Commercio su internazionalizzazione, digitale e welfare

RADIO PIAZZA EVENTI

0

NAPOLI – «Le imprese campane hanno bisogno di competitività: il mercato estero è un’occasione importante a patto di saperlo affrontare con gli strumenti più idonei».

A dirlo è Felice Russillo (Confapi Campania) aprendo i lavori del workshop «I driver della crescita» che si è svolto quest’oggi presso la sala parlamentino della Camera di Commercio di Napoli.

«L’internazionalizzazione, la digitalizzazione e il welfare sono le leve da azionare per recuperare appeal sui mercati ed efficienza nell’organizzazione – aggiunge –. Con un debito pubblico come quello italiano, non è possibile pensare di affrontare frontalmente il tema del cuneo fiscale. Allora, per ridurre le tasse e quindi liberare risorse per le pmi, si può optare per un utilizzo intelligente del welfare aziendale e per un incremento del tasso tecnologico delle imprese».

L’evento, promosso da «Confapi Industria Campania» in collaborazione con «Studio Impresa – agenzia per il lavoro», «Osp srl» di Firenze e «Welfarebit» di Milano, ha visto la partecipazione di manager e imprenditori, professionisti e docenti universitari che hanno raccontato esperienze e competenze rappresentative dell’intero Paese.

Sul welfare aziendale si è soffermato in particolare Angelo Grippaldi, direttore commerciale Italia Welfarebit, che ha illustrato il funzionamento e i vantaggi di una «nuova piattaforma tecnologica che solleva l’azienda dagli oneri gestionali consentendo però ai dipendenti di scegliere il benefit». Grippaldi ha inoltre sottolineato le «opportunità di detassazione e di decontribuzione offerte dal Testo unico delle imposte sui redditi» raccolte «in un unico marketplace con servizi sul territorio».

Per Michele Raccuglia, direttore Sud Italia Anpal, la soluzione alla crisi è invece «rinnovare e innovare il mercato del lavoro e avvicinare scuola e università alle imprese». «In questo modo – ha aggiunto – il miglioramento della produttività garantisce una migliore occupazione. Aiutare le nuove generazioni a rendere più efficienti ed efficaci le loro competenze è la sfida da vincere».

«L’incontro di oggi – ha commentato Alessandro Belli, vicepresidente Osp – serve a capire quali sono i driver della crescita, dal welfare all’innovazione tecnologica. Quegli strumenti ciò che consentono anche alle imprese dell’eccellenza campane di poter cogliere occasioni di sviluppo e di crescita».

Quattro le sezioni di confronto: «Strategie politiche per aumentare la produttività, efficienza alle imprese – welfare aziendale» (relatori: Mario Lamberti, professore di diritto del lavoro; Michele Raccuglia, direttore Sud Italia Anpal; Giovanni Sgambati, segretario generale Uil Campania; Angelo Grippaldi, direttore commerciale Italia Welfarebit; e Luca Sorrentino, dirigente Lega Coop Campania); «Internazionalizzazione e digitale: il caso B2China» (relatore Alessandro Belli, vicepresidente Osp); «Processi di enforcement per la protezione del brand» (relatori: Donato Nitti, manager area legale Osp srl; e Giovanni Vitolo, vicepresidente Cup Napoli); e «La tecnologia al servizio del business, digitale per lo sviluppo di impresa, obiettivo impresa digitale (relatore Giuliano Rosco, direttore tecnico Osp – S&T).

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.