Quotidiano di informazione campano

Pompei-Il 23 ottobre, il Rosario tra le mani della statua della Madonna che troneggia il Santuario di Pompei si è sganciato per la terza volta

Il 23 ottobre, il Rosario tra le mani della statua della Madonna che troneggia il Santuario di Pompei si è sganciato per la terza volta. Nei precedenti casi, i pompieri avevano messo in sicurezza il rosario, eppure lo strano fenomeno si è ripetuto. E’ dal 1901, ciò dalla data di edificazione del Santuario, che non accade nulla, neppure per terremoti ed eventi atmosferici ben peggiori di quelli che stiano vivendo. Poi all’improvviso nel giro di 7 mesi ( aprile, giugno, ottobre) si stacca il fermaglio che tiene la grande Corona del Rosario. Lo stesso ingegnere dei vigili del fuoco che ha coordinato i lavori si è detto  esterefatto. Ma non basta, mentre nella città cadevano centinaia di alberi, il 28 ottobre, nel medesimo Santuario, la Porta Santa chiusa da anni, si è improvvisamente spalancata e in molti hanno gridato al miracolo. Il pesante portone era chiuso da tempo, e, nonostante gli sforzi, nessuno era riuscito più a riaprirlo, né a sbloccarne la serratura. Scherzetti meteorologici, o cupi segni celesti?

Gianni Toffali per la gazzetta campana

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.