Quotidiano di informazione campano

Pompeo, ‘no’ intimidazioni su Ucrainagate e sui dazi avverte: ‘La Cina è pericolosa’

POLITICA ITALIANA RADIO PIAZZA NEWS

“Le domande poste a noi violano in maniera profonda la separazione dei poteri. Risponderemo al nostro obbligo costituzionale ma in modo che siano in linea con il sistema americano e non tollereremo intimidazioni”. Lo ha detto il segretario di Stato Usa Mike Pompeo in merito al suo veto agli interrogatori di cinque dirigenti del dipartimento di Stato nell’indagine d’impeachment contro Donald Trump nella vicenda dell’Ucrainagate e confermando aver partecipato alla telefonata tra Trump e il leader ucraino Zelensky.

“Siamo alleati degli Usa e condividiamo le preoccupazioni su determinate infrastrutture strategiche come il 5G. Non abbiamo nessuna intenzione di partecipare ad accordi commerciali che possano ledere la nostra sovranità come Stato”. Ha poi detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio nella conferenza stampa organizzata dopo il suo colloquio con il segretario di Stato Usa Mike Pompeo. Di Maio ha anche ricordato che tuttavia “la nuova normativa in Italia ci rende tra i più avanzati sulla sicurezza in Europa”.

“L’Italia è un Paese sovrano ma ribadisco anche in Italia che la Cina ha un approccio predatorio negli scambi commerciali, negli investimenti” e altro e quindi rappresenta “una minaccia comune” per i nostri Paesi. Lo ha detto il segretario di Stato Mike Pompeo nella conferenza stampa con Luigi Di Maio a Villa Madama durante la quale ha sottolineato come ci sia una “collaborazione stretta” tra Stati Uniti e Italia. A cominciare dagli “ottimi rapporti” che ci sono tra Trump e Mattarella.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.