Quotidiano di informazione campano

Popup Liberato Napoli

Sabato 25 Maggio è stata una data molto importante per tutti i fans dell’emergente cantante Liberato, stella della musica moderna .

La data è stata resa nota in un post, che l’artista ha pubblicato sul suo profilo Instagram, con su scritto “Quartieri Spagnoli”, quartiere molto vasto di Napoli . Un indirizzo preciso e l’orario di apertura e chiusura del luogo, dove si sarebbe svolto l’evento, sono stati pubblicati dal medesimo solo il giorno prima dell’evento stesso, come successo per la data Milanese, in zona Navigli, proprio ad intensificare il mistero che avvolge l’artista .

Come Liberato scrisse la sera del 24 Maggio sul suo profilo, l’evento si sarebbe svolto alla Casaforte S.B. (Piazzetta Trinità Degli Spagnoli 4) dalle 12 alle 22.

Anche in questa data come per quella milanese le aspettative erano tante, come si dice, per i suoi fans, ” la speranza è stata l’ultima a morire”, infatti c’era chi ha sperato fino alla fine in un’esibizione.

Svoltosi in un’ampia sala immersa nel cuore di Napoli, tra vicoletti stretti e vecchi palazzoni. All’ingresso di essa sull’antico portone in legno, caratteristico della bella città partenopea , lo stemma dell’artista, (una rosa bianca su uno sfondo nero). La rosa che probabilmente starebbe a significare proprio il mese di Maggio, secondo il detto napoletano “Rosa ‘e Maggio”, dato il periodo di fioritura delle rose.

Ad attendere l’evento, fuori al portone, un’ immensa folla di giovami pronti ad acquistare i prodotti. La linea ha interessato elementi di diversa gamma, dalle t-shirt alle felpe, (con su scritte alcune frasi tratte dalle canzoni), a gadget per l’uso principalmente giovanile, come grinder, accendini , filtri e cartine, fino ad oggetti per i fans più scatenati come poster, cd e vinili. A collegare la collezione, su  ogni prodotto Io stemma della rosa che etichetta il cantante.

All’ingresso, ad accogliere i fans, un grande cartellone con su scritto #MagazziniLiberati con la freccia che ne indicava la direzione. Il luogo dell’evento è caratterizzato da vaste pareti bianche che sono state allestite con divanetti e mobili in legno contenenti i suoi Cd, sulle pareti immagini, videoproiezioni e per la sala televisori vecchio stile.

Guardandosi intorno nella stanza sotto forma di immagini e video, Napoli, nei suoi panorami più belli e riferimenti alla squadra del cuore dell’artista , l’S.S.C.Napoli .

Detto ciò, anche questo evento è andato, e a chi pensava che con questi nuovi eventi si sarebbe scoperto qualcosa in più sull’artista, voglio dire… “mi dispiace”, Liberato a quanto pare ha voglia di rimane nel mistero e godersi soldi e  fama nell’ombra e in fin dei conti chi può dargli torto?

Oltre ad essere una strategia di marketing chiaramente molto studiata e di successo, è anche un “privilegio”, direbbero molte persone famose, perché molto spesso succede che non si riesca più ad avere una vita privata, tra fans scatenati e giornalisti, che non riescono a non invadere gli spazi altrui .

Quindi, come ho cercato di far scaturire nel precedente articolo, riguardante l’evento milanese del 23 Maggio, non tutti i misteri devono essere per forza svelati, alcuni se lo fossero perderebbero il loro fascino.

Stesura a cura di Rosa Marfè.

 

Grazie alla collaborazione dei fans che hanno contribuito con le foto dell’evento.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.