Quotidiano di informazione campano

Pra’, arriva oggi “Un euro per uno per la salute di tutti”

Una delle attività del comitato: la riqualificazione degli spazi verdi

0

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Genova – «Un euro e un brindisi per la salute di Pra’» dice Laura, la videocamera sul tavolo la riprende mentre beve una bibita e inserisce un euro in un barattolo prima di nominare i suoi amici. Poi è la volta di Danila, Ottobrina, Giovanni e Agostino. Una bambina mette il suo euro nel salvadanaio e poi, con un gran sorriso, si attacca al bricchetto di tè freddo.

È la risposta “praese” all’Ice Bucket Challenge, sfida a suon di secchiate d’acqua e beneficenza che ha fatto il giro dei social network. E anche in questo caso la finalità è benefica: i video hanno lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza alla manifestazione che si terrà oggi a Pra’, “Un euro per uno per la salute di tutti”.

L’appuntamento è in piazza Sclesa alle 16,30: «Non ci vogliamo ammalare, e alla notte vogliamo dormire – recitano i volantini del Comitato Per Pra’ – il porto non è e non deve essere un nemico, ma pretendiamo rispetto».

La preoccupazione è legata alla salute: «La situazione del rumore sta diventando intollerante – spiega Nicola Montese del comitato – le navi con i motori accesi non ci lasciano più dormire di notte, quest’estate è stata davvero la peggiore di tutte, persino chi abita sulle alture sente il baccano. Per non parlare delle polveri sottili, un argomento che desta in noi più di una preoccupazione, e dei troppi container collocati vicino alle case. Da molti anni ci sentiamo abbandonati dalle istituzioni, per questo abbiamo lanciato la campagna “Un euro per uno per la salute di tutti”: l’obiettivo, attraverso le donazioni della popolazione, è raccogliere almeno mille euro per rispondere con professionisti preparati e azioni legali». In particolare, la cifra serve per pagare avvocati e tecnici che possano fare rilievi fonometrici sul territorio.

Non solo: «Vogliamo anche condurre uno studio epidemiologico – continua Montese – moltissimi medici e altri professionisti di Pra’ hanno accolto la nostra idea e ci daranno una mano».

Una manifestazione che non vuole essere “contro”: «Non vogliamo che passi l’idea che il comitato o i cittadini siano contro il porto, non è così e non deve essere così. Il porto deve vivere e migliorare, e noi dobbiamo conviverci, ma chiaramente tutelando la nostra salute».

Si tratta di una delle numerose iniziative organizzate dalla popolazione per migliorare la qualità della vita del quartiere. I cittadini a Pra’ – per combattere il degrado – si occupano del territorio in prima persona: «Abbiamo già contato circa otto attività commerciali disponibili ad adottare le aiuole – conclude Montese – e ci siamo già occupati di organizzare giornate di pulizia per restituire gli spazi verdi alla cittadinanza

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.