Quotidiano di informazione campano

Precisazioni del dirigente Maggio sui rifiuti tossici ritrovati a Boscofangone

0

La rimozione di rifiuti speciali richiede una procedura specifica strutturata in vari passaggi previsti per legge che non possono essere realizzati n 24 ore. Così il dirigente del Settore Tutela Ambiente, Felice Maggio, ha replicato alla nota stampa diramata dallambientalista Gennaro Esposito in relazione al ritrovamento da parte della Guardia Forestale di alcuni fusti di rifiuti tossici in località Boscofangone.
Lufficio da me diretto ha evidenziato Maggio ha seguito le prescrizioni del comandante Geremia Cavezza che andavano nella direzione di una momentanea messa in sicurezza. Non si può semplificare una situazione di questa delicatezza e gravità alla copertura con cellofan che rappresenta una fase provvisoria. Esposito ben sa che per la rimozione dei rifiuti occorre osservare una precisa procedura. In primo luogo, siamo in attesa del provvedimento ufficiale di sequestro a cui seguirà unordinanza di diffida nei confronti del proprietario del terreno. Questultimo, se non interverrà nella rimozione dei rifiuti presenti, costringerà il Comune ad operare in danno.
Maggio ha poi specificato nel dettaglio, liter necessario per la rimozione di questi particolari rifiuti: Dovrà intervenire lArpac per la caratterizzazione dei materiali ed il monitoraggio dell intera zona per valutare limpatto ambientale, in particolare del suolo e del sottosuolo, causato da questi rifiuti tossici. Appena avremo gli atti ufficiali ci attiveremo immediatamente. Ripeto e sottolineo, la copertura provvisoria ci è stata chiesta dal comandante della Forestale ed il mio ufficio ha mostrato tempestiva disponibilità. Certamente si tratta solo di una messa in sicurezza provvisoria, visto che per la rimozione dei rifiuti, come spiegato, occorre seguire un protocollo previsto per legge sempre dopo aver ricevuto gli atti ufficiali. Appare certamente ingeneroso semplificare e criticare in maniera prevenuta, così come si è fatto, le responsabilità del comune che, nel caso di Nola, ha mostrato sempre grande impegno, nonostante le immani difficoltà e, soprattutto, non si è mai venuti meno ai doveri istituzionali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.