Quotidiano di informazione campano

Presentato il progetto “Le Nevere e gli antichi mestieri della Terminio Cervialto”

per radio piazza news

0

Otto i comuni dell’area del Terminio-Cervialto coinvolti nel Progetto Integrato di Promozione del Territorio “Le Nevere e gli antichi mestieri della Terminio Cervialto”, presentato martedì 14 aprile 2015, presso la Sala Conferenze della Fondazione Valenzi nel Castel Nuovo di Napoli. L’iniziativa è promossa dalla Comunità Montana Terminio Cervialto e coinvolge i territori di Caposele, Castelvetere sul Calore, Chiusano di San Domenico, Montemarano, Nusco, Salza Irpina, Santa Lucia di Serino e Senerchia. Sono questi gli enti impegnati in una programmazione comune tesa alla valorizzazione e alla promozione dell’Irpinia in un’ottica sinergica, riscoprendo i valori delle antiche tradizioni culinarie e dei mestieri di una volta. Il progetto è finanziato nell’ambito del PSR Campania 2007-2013, Iniziativa PIRAP – Parco Regionale dei monti Picentini, Misura 313 – Incentivazione di attività turistiche e prevede l’organizzazione di un evento itinerante articolato in otto tappe, ognuna delle quali caratterizzata dalla presenza di un “laboratorio dei sapori delle terre delle Nevere”, di un’esposizione dedicata agli antichi mestieri dei borghi del Terminio-Cervialto e di uno spettacolo folkloristico.  Il percorso è volto alla riscoperta sia delle “Nevere”, antiche strutture utilizzate nel mondo rurale per la conservazione del ghiaccio anche nei mesi caldi, sia degli antichi mestieri che animavano i borghi dell’Irpinia nei secoli passati, con racconti, rievocazioni, degustazioni e canti popolari. Oltre all’organizzazione dell’evento itinerante, il progetto “Le Nevere e gli antichi mestieri della Terminio Cervialto” prevede l’implementazione di un piano di promozione dedicato cui si affiancherà la realizzazione di utili strumenti divulgativi dei percorsi turistici dell’area, quali brochure e cartine, pannelli informativi anche in braille, un’audioguida dedicata alla conoscenza del territorio e giochi per bambini. A introdurre la conferenza stampa è stato Annibale Discepolo giornalista de Il Mattino di Avellino che ha ringraziato tutti i presenti, i responsabili degli Enti coinvolti e i promotori del progetto sottolineando: <<Il rilancio dell’Irpinia passa attraverso la valorizzazione dei suoi territori, delle bellezze naturalistiche e dei prodotti enogastronomici di eccellenza che vengono proposti nelle diverse aree. Il progetto vuole dare nuova linfa alle vecchie tradizioni e agli antichi mestieri>>.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.