Quotidiano di informazione campano

Presentato ufficialmente il cartellone del Carnevale 2013

0

Al via ledizione 2013 del Carnevale palmese. La kermesse anche per questanno propone numerose novità. Si partirà domenica 21 ottobre con una sfilata per scegliere la nuova valletta del Carnevale, per stabilire chi impugnerà lo scettro che per un anno è stato di Lucia Simonetti, valletta del Carnevale 2012. Levento si inserisce nella più ampia manifestazione dellapposizione della stella di ceramica nella piazza centrale del paese. Stella che come da tradizione indica la quadriglia vincitrice della passata edizione. A tutto questo va aggiunto il Festival delle tradizioni, promosso dallo chef Pietro Parisi del ristorante Era Ora che si svolgerà dal 19 al 21 ottobre, con lobiettivo di valorizzare la straordinaria tradizione culinaria del nostro territorio.

<?xml:namespace prefix = o ns = “urn:schemas-microsoft-com:office:office” />

 

Definiti i sette temi che dovranno essere sviluppati dai vari gruppi. Solo per il Gaudenti è stata concessa una proroga di 30 giorni, avendo presentato un tema già trattato nel 2008. I sei temi già in gara sono i seguenti:

Il Signore dei Taralli Liciania GensLa Bella e la Bestia  – Scusate il ritardoFacimm a spesa Amici di Pozzoromolo A Livella impazza in festa in piazza A livella Le mille e una notte StudentiIl Grinch Teglanum

 

Quella del 2013 sarà lultima edizione promossa dalla fondazione eletta nel 2008 che ha operato in maniera continua per tutti e cinque anni. Puntiamo molto sulla valorizzazione degli aspetti caratterizzanti della nostra tradizione afferma il presidente della fondazione Carnevale Palmese. Matteo Santella Tante le novità a cui stiamo lavorando. Tra queste, mi piace citare la premiazione che faremo del vestito più significativo che sarà indossato dai visitatori nel giorno di Carnevale. A tal proposito sarà istituita un apposita commissione itinerante. Naturalmente, avremo la lotteria abbinata al Carnevale con il sorteggio finale di una Panda e di un viaggio in crociera. Non dimentichiamo inoltre continua Santella linaugurazione che si svolgerà a Gennaio del museo delle quadriglie. Si tratta di un opera importante sia per la conservazione della memoria storica, sia per la promozione della tradizione. Saranno esposti foto, i vestiti premiati, i manifesti storici.

 

Il sindaco di Palma Campania, Vincenzo Carbone si dichiara soddisfatto del lavoro svolto in questi anni che ha prodotto un esponenziale avanzamento del carnevale palmese nei circuiti mediatici, migliorando in maniera robusta sia lorganizzazione sia la qualità dellevento proposto. Come amministrazione dichiara il sindaco Carbone abbiamo puntato le migliori energie sul nostro carnevale. I risultati sono evidenti e sotto gli occhi di tutti. Un lavoro che ha soprattutto cercato di evidenziare quelli che sono gli aspetti culturali della kermesse. Uno sforzo compiuto con sapienza e per la sua quasi totalità con fondi comunali e sponsor privati individuati dalla stessa amministrazione comunale.

 

Lassessore al Carnevale, Filippo Carrella ricorda alcuni dei progetti sviluppati in questi anni dallamministrazione comunale per la promozione del carnevale palmese. In primo luogo, voglio ringraziare tutti i presidenti della fondazione che si sono succeduti in questi anni che hanno lavorato con abnegazione e competenza per il Carnevale. afferma Carrella Tra i vari progetti realizzati, abbiamo quello del villaggio delle quadriglie che consente oggi ai comitati di preparare le coreografie e gli spettacoli in piena serenità. Come non ricordare anche il miglioramento della ricezione nella nostra città, con lallestimento delle tribune ed il transennamento del percorso interessato dalle performance delle quadriglie. Ed ancora le luminarie in tema carnevalesco. Abbiamo arricchito poi il cartellone con tante altre manifestazioni nel corso dellanno, come il Carnevale sotto lalbero, gara gastronomica tra le Quadriglie. Carrella sottolinea poi il miglioramento dellintera organizzazione dellevento, grazie allintroduzione di un preciso regolamento di cinquantasette articoli ed uno specifico codice etico. Fiori allocchiello di questo percorso conclude Carrella sono stati, tra le altre cose, il gemellaggio con il carnevale di Viareggio, lallestimento del sito della fondazione, e la diretta web del Carnevale. Ma più di ogni altra cosa, punto di forza della kermesse è oggi oltre alla presenza di regole certe e chiare, la trasparenza ed il rigore della valutazione delle esibizioni delle quadriglie.

 

Una mano decisiva allo sviluppo del Carnevale è venuta in questi anni anche dai privati, come Pietro Parisi chef del ristorante Era Ora che dal 19 al 21 promuove il Festival delle tradizioni, manifestazione che mette in vetrina i piatti tipici del territorio.
Il punto di forza di questo cuoco contadino è la sua grande tecnica acquisita ed affinata nel tempo e che ha scelto di applicare ai prodotti della sua terra.Pietro, infatti, crea da prodotti poveri “a chilometro zero unemozione unica di sapori e profumi sempre con lobbiettivo di inserire il suo territorio negli itinerari della buona tavola. Il suo obiettivo é eliminare dalle cucine i grandi selezionatori e farvi rientrare i piccoli produttori del territorio, perché cucinare é cultura e non solo manualità.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.