Quotidiano di informazione campano

Previsioni meteo a medio termine 27 luglio – 4 agosto

Che tempo fa RADIO PIAZZA

0

Torna puntuale il nostro aggiornamento a medio termine, in un contesto estivo sopportabile, che vedrà nei prossimi giorni ancora qualche episodio instabile nelle zone interne, per poi premere nuovamente l’acceleratore verso una fase più torrida, destinata ad accompagnarci fino ai primi giorni di agosto. Successivamente, l’ingresso di aria più fresca da nord-nord-est, andrebbe a mitigare il clima sulla nostra regione, aprendo una fase di transito simile a quella di queste ultime ore.

z500_72

Scendiamo nel dettaglio previsionale, partendo da domani e giovedì, quando l’inserimento da nord di aria più fresca ed instabile nella pianura Padana, avrà per riflesso una ripresa dell’instabilità diurna anche nelle zone interne della regione, con probabili rovesci e temporali, che nasceranno come funghi dopo le calde e soleggiate mattinate estive. Un contesto che non intaccherà minimamente il clima lungo la costa, dove il sole la farà da padrone, e le temperature si manterranno stazionarie tra i 29-30 del litorale, contro i 34-35 gradi, delle zone interne.

t850_168

Giunti a ridosso del prossimo fine settimana, l’anticiclone delle Azzorre si arricchirà di un parziale richiamo afro-mediterraneo, che vedrà salire le temperature nelle zone interne durante il giorno spesso sopra i 35 gradi, anche se la mancanza di un’eccessiva umidità nell’aria, lo renderà torrido, quindi in parte meglio assimilabile anche dal corpo umano.

z500_192

Fortunatamente, i modelli indicherebbero nel secondo, terzo giorno del mese di agosto, una breve stemperata al clima bollente di mezza estate, con l’ingresso meridiano di altra aria fresca ed instabile, stavolta figlia di un ramo depressionario di origine scandinavo.

In soldoni salvo qualche rovescio da sconfinamento nelle province orientali, buona parte della regione verrebbe raggiunta dalle moderate raffiche da nord-nord-est, collegate al flusso instabile in scorrimento oltre l’Appennino, mitigando le temperature in quota e di riflesso anche al suolo.

t850_240

Chiusura dello step previsionale, in compagnia sempre dell’anticiclone, ma ancora tenuto a bada dal flusso instabile più fresco, in scorrimento sulle regioni adriatiche, e che di riflesso manterrà le temperature tutto sommato entro le medie del periodo, con punte di 33-34 gradi nelle zone interne. Valori, che rientrano nelle termiche stagionali tipiche, della prima decade di agosto, che rammentiamo è tra i periodi più caldi dell’anno, negli annali della meteorologia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.