Quotidiano di informazione campano

Processioni Venerdì Santo 14 aprile 2017 da Nord a Sud tra riti e leggende

Mistero, tradizioni da Nord a Sud: ecco le processioni più belle del Venerdì Santo del 14 aprile 2017

0

Processioni Venerdì Santo 14 aprile 2017 da Nord a Sud tra riti e leggende –

Molte saranno le prcessioni che vi saranno domani in occasione del Venerdi Santo. Quella sull’isola di Prcida ad esempio è definita dei misteri ed è una vera e propria rappresentazione sacra, nata nel 1600 con i gesuiti. Tale processione partirà alle 7.30 da Terra Murata che è il borgo più alto dell’isola.

Domani 14 aprile 2017 le celebrazioni per la Santa Pasqua 2017 entreranno nel vivo. Domani infatti sarà il Venerdì Santo ovvero il giorno della passione e della morte di Cristo sulla croce. In tutta Italia, e in particolar modo a Roma, vi saranno diverse processioni che riproporranno gli episodi cruciali della Passione. Ecco allora le processioni più belle da Nord a Sud

Le processioni più belle d’Italia da Nord a Sud tra mistero e tradizione del Venerdì Santo

Le manifestazioni in occasione della Santa Pasqua in Italia sono davvero molte e suggestive. In alcuni luoghi addirittura si può assistere al corteo dei “Flagellati” che sono uomini incappucciati ed armati di flagelli che si battono il petto per penitenza. In Piemonte il giorno del venerdì Santo vi è a Vercelli la cosiddetta processione serale delle macchine. Queste ultime sono delle statue del 1600 e grandi gruppi lignei che rappresentano la Passione di Cristo che vengono montati su dei vari cassoni e portati in giro per la città.

In Lombardia, invece, vi è il Cerimoniale di Vertova in provincia di Bergamo in cui, nel giorno del Venerdì Santo, sfilano per il paese soldati e romani. Vi è anche un fedele che interpreta Cristo a piedi nudi e con saio rosso. Durante la Via Crucis, poi, una statua del Signore con la braccia snodabili viene portata in processione.

In Liguria, invece, in molte zone, nel giorno della processione del Venerdì Santo, il Crocefisso viene portato al contrario e viene rivolto verso la coda del corteo. Questa è un’usanza antichissima che pare si rifaccia alle antiche battaglie navali contro la popolazione dei Turchi. Durante tali battaglie, infatti, i crocifissi decoravano le navi e venivano posti al contrario in modo tale che i Turchi non potessero scorgere il volto del Signore.

Processioni Venerdì Santo da Nord a Sud

Porto Recanati in provincia di Macerata celebra il venerdì Santo con la processione denominata “La Bara della notte“. Qui la bara di Cristo altra ben cinque metri viene portata in processione dagli sciabbegotti ovvero dai pescatori che sono seguiti dalle loro donne che intonano dei canti tradizionali e molto suggestivi. Insieme a loro vi sono altri tre pescatori a piedi nudi ed incappucciati che portano un’altra croce ai piedi della quale è attorcigliata una catena. Essi rappresentano i due ladroni e Cristo.

In Umbria e precisamente ad Assisi, invece, vi è la Processione del Cristo Morto che  però inizia il giovedì Santo con lo schiodamento della statua di legno del Cristo dalla croce. La mattina del venerdì poi la statua di Gesù Cristo viene portata fino al Convento di San Francesco e la sera vi è la processione vera e propria.

 Mistero, tradizione e processioni del Venerdì Santo

A Calitri in provincia di Avellino invece vi è la processione detta Dei Misteri nella quale i membri dell’Arciconfraternita dell’Immacolata Concezione si vestono di bianco, indossano una corona di spine sul capo incappucciato e portano in spalla la croce fino alla collina del Calvario. Sembrerebbe che tale rito risalga alla prima crociata quando un cavaliere portò dalla Terrasanta un pezzo della Croce.

Infine concludiamo con il trio di processioni in Puglia e precisamente a Taranto. La prima detta Perdune è quella in cui i pellegrini sfilano a piedi nudi e con la testa coperta da un cappello nero dal giovedì pomeriggio fino a notte fonda. Segue poi quella la processione dell’Addolorata che viene aperta da Troccolante ovvero da colui che suona la troccola, una tavoletta di legno con dei denti di ferro che dura molte ore. Vi è infine quella del venerdì chiamata dei Misteri in cui si sfila con il simulacro del Cristo morto. Per eventi in occasione di Pasqua, leggete anche: Pasqua 2017 cosa fare: sagre e feste da vedere fino a Pasquetta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.