Quotidiano di informazione campano

Produzione industriale da record Torna al top dopo 4 anni in calo

Economia radio piazza news

0

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Roma, 11lug. – Balzo della produzione industriale a maggio. L’indica calcolato dell’Istat ha segnato un aumento dello 0,9% rispetto ad aprile. Nella media del trimestre marzo-maggio 2015 la produzione e’ aumentata dell’1,0% rispetto al trimestre precedente. Corretto per gli effetti di calendario, l’indice e’ salito in termini tendenziali del 3,0% (i giorni lavorativi sono stati 20 contro i 21 di maggio 2014).
  Nella media dei primi cinque mesi dell’anno la produzione e’ aumentata dello 0,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
  Il rialzo del 3% segnato dalla produzione industriale su base annua a maggio e’ il maggiore da agosto 2011, quando si registro’ un aumento del 7,1%. Oggi “e’ un giorno significativo”, dopo “tanti anni torna a crescere la produzione industriale con un piu’ 3%. E’ positivo ma non basta” ha detto il premier Matteo Renzi al termine dell’incontro con la presidente della repubblica federale del Brasile Dilma Rousseff: “Cio’ che serve e’ un impegno comune per affrontare i temi della giustizia sociale”, ha aggiunto.
  Nel dettaglio, l’indice destagionalizzato presenta variazioni congiunturali positive in tutti i raggruppamenti; aumentano i beni strumentali (+2,3%), l’energia (+1,7%), i beni di consumo (+0,7%) e i beni intermedi (+0,6%). In termini tendenziali gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano, a maggio 2015, un forte aumento nel comparto dei beni strumentali (+8,5%); in misura piu’ lieve aumentano anche l’energia (+1,5%), i beni di consumo (+1,4%) e i beni intermedi (+0,4%). Per quanto riguarda i settori di attivita’ economica, a maggio i comparti che registrano la maggiore crescita tendenziale sono quelli della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (+16,2%), della fabbricazione di mezzi di trasporto (+15,4%), e della produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (+10,5%). Le diminuzioni maggiori si registrano nei settori dell’attivita’ estrattiva (-12,1%), delle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-1,4%) e delle industrie alimentari, bevande e tabacco (-0,5%).
  “Ancora molta strada da fare ma stiamo andando nella direzione giusta” ha commentato su Twitter il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan.
  “Il dato, decisamente migliore rispetto alle attese, indica che, nonostante tutte le incertezze, la ripresa italiana c’e’.
  Infatti, anche dall’analisi della media mobile di lungo periodo, emerge l’impressione di un definitivo superamento della fase di crisi alla fine dello scorso anno e del contestuale avvio della ripresa, che tende lentamente a irrobustirsi in virtu’ anche della diffusione dei segni positivi a quasi tutti i settori produttivi”. Questo il commento dell’Ufficio Studi Confcommercio. “A questo punto – prosegue – nel confermare il possibile traguardo di una crescita superiore all’1% gia’ nell’anno in corso, non resta che attendere un segnale coerente dal versante dell’occupazione, l’ultima tessera mancante per potere parlare con maggiore convinzione e fiducia di buone prospettive a breve per l’economia italiana”. “Finalmente una buona notizia! Anche se resta da capire se il trend positivo sara’ confermato nei prossimi mesi. Il problema vero, infatti, e’ quanti anni ci metteremo per tornare alla produzione industriale pre-crisi” e’ l’opinione di Massimiliano Dona, segretario dell’Unione nazionale consumatori.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.