Quotidiano di informazione campano

Proposta del P.S.U. per la riqualificazione della Festa dei Gigli.

0

Premessa:

Il degrado a cui è giunta la festività di San Paolino, è palese per tutti i Nolano. La festa, è diventata, fondamentalmente lopportunità per larricchimento personale e per perseguire e perpetuare il consenso politico, a favore di una casta politica incapace e indegna (paranze e paranzari, controllano e determinano, da decenni, la compagine del Consiglio Comunale inquinando la vita politica della città.)
                                                                             La proposta:
Occorre riscrivere il regolamento per lassegnazione dei gigli secondo quanto di seguito specificato:
 Quindici giorni prima dellassegnazione dei gigli, si devono eleggere 13 cittadini (estratti a sorte unicamente per una sola volta dalle liste elettorali, dodici membri più il Presidente), che avranno il compito di attribuire i gigli in base al regolamento;
 A ogni assegnatario, il Comune, affiancherà un contabile che avrà il compito di controllare gli incassi e le spese. Un revisore contabile (nominato dal tribunale), dovrà certificare il bilancio dellassegnatario;
 Lassegnatario, sarà responsabile civilmente e penalmente dello svolgimento della festa e degli atti contabili;
 Lassegnatario, potrà, liberamente, la paranza e il conduttore del giglio (paranzaro) che potranno avere provenienza diversa ed indipendente;
 La festa, dovrà essere anche un momento religioso e folcloristico, per rilanciare limmagine e leconomia della città. A tale scopo, occorre internazionalizzare la festa, facendola vedere, dal vivo, in vari paesi (stipulando un contratto con lente spaziale ESA) e ospitando presso le famiglie Nolane, disponibili,  cittadini di altri paesi.
23/09/2012

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.