Quotidiano di informazione campano

Quante ore si deve dormire per stare bene?cosa si può fare prima di dormire per dormire bene?

0

Non esiste una durata del sonno ottimale che vale per tutti, in quanto la “cosa” è altamente soggettiva e varia da individuo ad individuo. Ci sono persone che necessitano anche di 8-10 ore di sonno per ricaricare le “energie”, altre, (tipo me), a cui bastano anche 3-4 ore a notte e durante il giorno stanno in ottima forma. Secondo una recente scoperta da pate di scienziati tedeschi, il sonno nell’essere umano è regolato da un gene che abbiamo nell’ipotalamo (encefalo), più questo gene è sviluppato e di più ore di sonno abbiamo bisogno, meno questo gene è sviluppato e di meno ore di sonno necessitiamo per recuperare le energie. Ecco comunque le regole fondamentali per una corretta igiene del sonno:
1) Evitare di fare sonnellini pomeridiani in quanto poi influiscono negativamente sulla qualità e quantità del sonno notturno;
2) Evitare di prendere bevande eccitanti o comunque contenenti caffeina (caffè. coca-cola, energy, ecc.) dopo pranzo (nel pomeriggio-sera);
3) Fare attività fisica diurna evitando di farla nelle ore serali in quanto il rilascio di adrenalina durante l’impegno fisico nell’imminenza di andare a dormire può poi influire sul sonno notturno;
4) Evitare di stare al pc prima di mettersi al letto, in quanto la luce emessa dai pc inibirebbe i ricettori del sonno, mandando in tilt il cervello: la nostra mente infatti si attiverebbe credendo, proprio per leccesso di luce, che sia ancora giorno. Secondo i ricercatori lorologio biologico del sonno si attiverebbe tra le 21 e le 22. Usare il computer sposterebbe le lancette indietro facendo credere al cervello di essere ancora nel pieno della giornata. In particolare la luce emessa dalliPad (blue light) sarebbe particolarmente nociva proprio perché sarebbero molto sensibili a questo tipo di luce emessa dal sole durante il giorno, quindi spegnere pc, palmari e playstation due ore prima di mettersi a letto;
5) E’ utile prima di andare a dormire una tisana a base di erbe rilassanti il sistema nervoso: fiori di biancospino, camomilla romana, escolzia, melissa, passiflora, rosolaccio, tiglio e valeriana.
6) La melatonina non è un sedativo nel senso che accorcia i tempi di addormentamento, è un ormone che regolarizza i ritmi circardiani del sonno-veglia, nel senso che comunque migliora la qualità del sonno, ma fa effetto solo nel lungo periodo, quindi almeno dopo due settimane di assunzione tutte le sere;
7) Tra gli amminoacidi il Triptofano è particolarmente utile per migliorare la qualità de sonno;
8) Per lo stesso scopo può essere utile anche seguire un corso di training autogeno, tecnica con cui insegnano a rilassare mente e sistema muscolare, regolarizzare respirazione e battito cardiaco.
Spero di esserti stato utile. CURIOSITA’SALUTE CON TONY

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.