Quotidiano di informazione campano

Questa sera ad Ischia, nel borgo di Sant’Alessandro, serata folk dedicata

EVENTI IN CAMPANIA, DA RADIO PIAZZA NEWS

0

Entra nel vivo la festa di Sant’Alessandro ad Ischia, primo evento del progetto “Borghi e Castelli in scena”, percorsi tra tradizione, arte e cultura: oggi, la sera della vigilia della Festa, protagonisti saranno i gruppi storici ospiti del corteo e gemellati con la Pro-Sant’Alessandro, che proporranno al pubblico ischitano il meglio delle loro tradizioni musicali e artistiche. Saranno presenti sull’Isola: gli “Sbadieratori di Cava de’ Tirreni”, che con i loro vessilli multicolori e le musiche antiche sono diventati un’istituzione anche del corteo storico del 26; il gruppo storico di Popoli, in Provincia di Pescara; l’Associazone Arti e cultura Marinesi, di Marino vicino Roma, la città natale di Vittoria Colonna, nel cui nome, Marino e Ischia sono gemellate da diversi anni e i figuranti marinesi sfilano ogni anno nel corteo ischitano con i loro pregevoli costumi quattrocenteschi e non mancherà neppure un gruppo straniero, gli scozzesi del Gruppo Norman Fidess, che proporranno le loro melodie tipiche suonate con le cornamuse. Un’esibizione di grande fascino, che per una sera porterà le atmosfere delle Highlands direttamente nel cuore di Ischia. A rappresentare le tradizioni più genuine del popolo ischitano saranno la ‘Ndrezzata di Buonopane, che negli anni è stata partner fissa della Pro-Sant’Alessandro anche in diverse trasferte in Italia e all’estero, e il balletto di Barbara Rumore.

I gruppi partiranno in corteo dal centro di Sant’Alessandro alle ore 21.00 attraversando via Iasolino, piazza Antica Reggia, via Roma, salita San Pietro, corso Vittoria Colonna fino alla Piazzetta, dove tutti si esibiranno dopo il saluto delle autorità.

Martedì 26 agosto, giorno di Sant’Alessandro, apartire dalle ore 18, ci sarà il famosissimo e suggestivo Corteo Storico, che partirà dal Ponte Aragonese e che con i suoi 400 figuranti abbigliati in fogge di varie epoche della storia ischitana, dalla colonizzazione di Pithecusa nellVIII sec. a.C. al periodo borbonico, si snoderà lungo le strade del centro storico di Ischia Ponte, proseguendo poi verso il borgo sul porto attraverso via Antonio Sogliuzzo, via Francesco Sogliuzzo, corso Vittoria Colonna, Salita San Pietro, via Roma, piazza Antica Reggia, via Iasolino, via Sant’Alessandro. La Festa si concluderà nella piazzetta del borgo che degustazione di prodotti tipici.

Comune capofila del progetto “Borghi e Castelli in scena” è Acerra, coinvolti vari luoghi della Campania nell’arco temporale che va da agosto 2014 a gennaio 2015. Il primo appuntamento in calendario è appunto sull’isola di Ischia dal 23 al 26 agosto, per la tradizionale festa di Sant’Alessandro. L’associazione culturale ischitana “Pro Sant’Alessandro” offre ai residenti e ai tanti turisti che affollano l’isola diversi appuntamenti tra cui una sfilata in costumi storici per riscoprire e radici storiche dell’Isola, mediante la rievocazione dei periodi più singolari del passato. Il piccolo borgo di Sant’Alessandro è incastonato nella natura del porto di Ischia; una vera e propria gemma ricca di storia e di tradizioni che ogni anno, il 26 agosto, in occasione della festa del Santo patrono prende vita e come il più bello dei tesori schiuso dallo scrigno incantato si mostra in tutto il suo splendore.

Le sue case dalla caratteristica architettura isolana, con i colori pastello e le verande in fiore, la chiesina posta al centro dell’antico borgo (reperti storici testimoniano sia stato tra i primi insediamenti isolani), le viuzze strette e piastrellate e tutta l’atmosfera del borgo stesso per il magico giorno del 26 agosto cambia, assume un aria ancora più incantevole e misteriosa, un connubio che non solo attrae ma cattura e colpisce.

Sei in totale le tappe del progetto culturale che ha carattere itinerante e che vede diversi comuni partener: Acerra sarà il comune capofila, appunto, poi sono coinvolti nel progetto ideato dalla città che ha dato i natali a Pulcinella e finanziato dalla Regione Campania, i comuni di Casamarciano, Ciacciano, Roccarainola, Nola e Ischia. Durante queste sei tappe, saranno valorizzate le locations di interesse storico artistico più significative: castelli e borghi medievali, chiostri, sagrate, piazze. L’iniziativa si caratterizza per la sua peculiare rievocazione storica di eventi reali e documentati, unendo alle rappresentazione d’epoca momenti di spiccato valore artistico nel campo teatrale e musicale. Durante le serate presso le suggestive locations campane, saranno organizzate delle visite guidate specificamente dedicate ai fruitori degli spettacoli, con momenti di degustazione dei prodotti tipici locali.

Le sei tappe sono: Ischia 23, 25, e 26 agosto; Casamarciano 8, 14 settembre, dall’8 dicembre 2014 al 6 gennaio 2015; Cicciano: 19, 20, 21 settembre; Roccarainola 26, 27, 28 settembre; Nola 17, 18, 19 ottobre 2014; Acerra, comune capofila del progetto 10 ottobre 2014, dal 7 dicembre 2014 al 6 gennaio 2015.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.