Quotidiano di informazione campano

RASSEGNA STAMPA LOCALE E NON CON ALTRE TESTATE PER LA GAZZETTA CAMPANA M5S, Iovino: “Nola, ospedale non diventi Covid center. Serve soluzione alternativa”

VI ASPETTO SU RADIO ANTENNA CAMPANIA ALLE 7,30 NON SOLO MUSICA CON TONY RASSEGNA STAMPA CON ALTRE TESTATE

Nola – Il deputato del M5S, Luigi Iovino, annuncia interrogazione al ministro Speranza: “Non possiamo perdere l’unico presidio sanitario in un territorio di mezzo milione di abitanti. La necessità di reperire, con sempre maggiore urgenza, posti letto per chi lotta contro questo male oscuro, non deve far calare il livello di assistenza per chi soffre di altre patologie o è vittima di traumi imprevisti. Sottrarre a un’intera area come quella dell’agronolano l’ospedale Santa Maria della Pietà, il cui Pronto soccorso è stato già più volte chiuso in queste settimane per casi di contagio, per destinarlo a Covid hospital, equivale a sguarnire di un presidio sanitario un territorio vastissimo che vanta oltre mezzo milione di abitanti. Sostengo, per questa ragione, il sindaco di Nola Minieri, che sta chiedendo con forza di evitare che il nosocomio diventi un presidio esclusivo per la cura del Covid. Abbiamo il dovere di individuare una soluzione che tuteli le persone contagiate, senza che però sia violato il diritto all’assistenza di nessuno”. Lo dichiara il deputato del Movimento 5 Stelle e responsabile regionale per i rapporti interni Luigi Iovino.

Nelle prossime ore – continua Iovino – presenterò un’interrogazione al ministro Speranza e in questi giorni contatterò i sindaci del comprensorio Nolano, per un confronto su soluzioni da proporre per arginare questa emergenza, che non è soltanto sanitaria, ma che è da tempo già sfociata in un’emergenza sociale. Unendo le nostre forze e le idee di tutti possiamo vincere questa battaglia”. NON SOLO NOLA

De Luca annuncia il Coprifuoco e a Napoli parte la rivolta. L’associazione Tutela delle Forze Armate scende in campo.

NOLAN NEWS LA GAZZETTA CAMPANA

 

Pompei: emergenza covid, non ci sarà la funzione della Discesa del Quadro della Madonna

Redazione

Pompei: emergenza covid, non ci sarà la funzione della Discesa del Quadro della Madonna

  • POMPEI – L’anniversario dell’arrivo a Pompei del quadro della Vergine del Rosario, che ricorre il 13 novembre, sarà celebrato quest’anno con un programma diverso. A causa della pandemia e del rischio di contagio da Coronavirus, la Discesa del Quadro non ci sarà. Per motivi igienico-sanitari, infatti, non è possibile organizzare la venerazione diretta dell’immagine sacra e il tradizionale bacio. Ma il Santuario, si legge in una nota, intende commemorare comunque il 145° anniversario del giorno che viene considerato come la vera data di nascita della Nuova Pompei.

Coronavirus, c’è l’accordo tra le Regioni e i medici di base per i tamponi rapidi

Siglato l’accordo tra le Regioni e i medici di base e pediatri per la diagnosi del coronavirus con tamponi rapidi con l’obiettivo di alleggerire gli ospedali

 

Dal Mondo

Covid, record di contagi toccata quasi quota 22mila a fronte di oltre 174 mila tamponi

Allarme dei medici ospedalieri: ‘Mancano 4mila medici, l’aumento dei reparti previsto da Dl è impossibile senza specialisti”

di Ansamartedì 27 ottobre 2020 – 18:04

Nuovi record per contagi e vittime nelle ultime 24 ore in Italia. I positivi sono 21.994 a fronte di 174.398 tamponi. I morti sono 221 (ieri erano 141), secondo i dati del ministero della Salute. Balzo dei pazienti in terapia intensiva per Covid-19 in Italia. Sono 127 in più nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute, per un totale di 1.411 persone in rianimazione. Nei reparti ordinari ci sono ora 13.955 pazienti, con un incremento di 958. Gli attualmente positivi sono arrivati a 255.090, ben 18.406 più di ieri.

“Il Dl rilancio ha previsto un incremento di 3500 posti letto in terapia intensiva e 4225 in subintensiva ma non ci sono specialisti a sufficienza per questi numeri: mancano ben 4mila medici, ossia 2mila rianimatori e altri 2mila tra infettivologi, pneumologi, internisti.

ltre a 7mila infermieri”. Il forte allarme arriva dal principale sindacato italiano dei medici ospedalieri Anaao Assomed che ha anche redatto un Rapporto. Il segretario nazionale Carlo Palermo chiarisce: “I posti in intensiva non funzionano da soli, sono strutture ad elevata intensità professionale e richiedono personale altamente qualificato. Senza medici e infermieri la crescita dei numeri resta sulla carta”.

Covid, record di contagi toccata quasi quota 22mila a fronte di oltre 174 mila tamponi

Coronavirus: allerta del Viminale, guerriglia a Torino e Milano. Negozi saccheggiati, 12 fermi

Balzo contagi, oltre 21mila in un giorno, 128 vittime

Covid: Conte ha firmato nuovo Dpcm, in vigore da domani

Resta la chiusura dei locali alle 18, oggi il nuovo dpcm

Dpcm: bozza, stop a ristoranti-bar dopo le 18. Possibile chiusura piazze dalle 21

Covid: altri 19mila contagiati in un giorno, 151 vittime

Covid, appello di 100 scienziati: “Misure drastiche in 2-3 giorni”

Covid: Fontana, situazione drammatica, rispettate le regole. In Fiera i primi sei pazienti

Covid, forte crescita dei contagi 15.199. Record di tamponi, incidenza 8,5%

GeneraSviluppo MultiPlan: il risparmio che parla di teGenerali|

Covid: carenza di vitamina D per oltre l’80% dei pazienti ricoverati

Oltre l’80% dei pazienti ricoverati per Covid ha una carenza di vitamina D, un nutriente importante anche per il corretto funzionamento del sistema immunitario. Lo indica lo studio pubblicato sul Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism e condotto in Spagna, dal gruppo di José Hernández,.dell’Università della Cantabria a Santander. Il dato, benché relativo a un solo ospedale spagnolo, è rilevante perché conferma precedenti studi epidemiologici secondo cui la carenza di vitamina D è più diffusa nei Paesi dove il coronavirus ha mostrato un’ aggressività maggiore, provocando più decessi.

Gli esperti hanno riscontrato che oltre 8 pazienti su 10 ricoverati per Covid nell’ospedale spagnolo durante la prima ondata di contagi erano carenti di vitamina D, soprattutto gli uomini, che hanno in genere una mortalità maggiore rispetto alle donne. E’ emerso inoltre che, più marcata era la carenza vitaminica, maggiori erano i marcatori infiammatori legati a grave infezione nel sangue dei pazienti.

La protesta di è costretto a chiudere battenti. Il #covid uccide, ma la crisi economica rischia di fare una strage.

 

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio all'aperto

Escalation di contagi a Torre del Greco, 84 contagi in due giorni: i positivi salgono a 246

Scafati, altro assessore colpito dal #Covid

Manifestazioni non autorizzate nate contro le misure anti-Covid e sfociate in violenze e saccheggi: c’è il rischio che dilaghi il fenomeno visto a Napoli, Roma, Milano e Torino

E’ corsa contro il tempo per riconvertire reparti o interi ospedali, e aumentare l’accoglienza visto che ogni giorno ci sono decine di pazienti in attesa di cure

Torre Annunziata. Flash mob per salvare il commercio

Oltre l’80% dei pazienti ricoverati per Covid ha una carenza di vitamina D, un nutriente importante anche per il corretto funzionamento del sistema immunitario

 

Da marzo scorso fino a novembre prossimo per le pizzerie italiane – comprese anche le pizzerie al taglio – è prevista una perdita complessiva di circa 60 miliardi di euro e 200mila posti di lavoro a rischio

Un 15enne residente a Napoli ha raccontato di essere vittima di bullismo a un’amica di Taranto conosciuta su Instagram, manifestando anche l’intenzione di togliersi la vita

Quattro tipologie di soggetti e le indicazioni sulla relativa quarantena e l’opportunità di effettuare il tampone molecolare. A chiarire le procedure è la circolare dello scorso 12 ottobre del ministero della Salute

Nuovi record per contagi e vittime nelle ultime 24 ore in Italia. I positivi sono 21.994 a fronte di 174.398 tamponi. I morti sono 221, secondo i dati del ministero della Salute
Covid: record di contagi, quasi 22 mila. Le vittime sono 221, salgono le terapie intensive

 

Fare un tampone rapido dal medico di famiglia costerà 18 euro se eseguito nello studio del professionista.
Accordo per i tamponi dai medici di famiglia,18 euro a test

 

Boom contagi #Covid in #Campania ++
Covid, nuovo record di contagi in Campania: 2.761 in 24 ore, quasi 600 guariti

 

 

 

 

 

 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.