Quotidiano di informazione campano

RASSEGNA STAMPA OGGI LA GAZZETTA CAMPANA,.LE ULTIME NOTIZIE SULLA PANDEMIA Coronavirus, il bollettino di oggi 3 febbraio: 476 morti e 13.189 nuovi casi Covid. Allerta rossa per un focolaio di variante inglese nel Bresciano

Gli aggiornamenti sull'emergenza coronavirus in Italia nel bollettino del ministero della Salute di oggi mercoledì 3 febbraio 2021. I nuovi casi, i decessi e i numeri dei ricoveri e dei vaccinati: aggiornamenti in diretta dalle regioni

Coronavirus, il nuovo bollettino coronavirus del Ministero della Salute di oggi mercoledì  fino ad ieri sera 3 febbraio 2021 registra 13.189 nuovi contagi dall’analisi di 157.931 tamponi molecolari (7.5% positivi) e 121.376 test rapidi (1.04% positivi). Anche oggi purtroppo si registrano 476 morti mentre sono 20.071 i pazienti ricoverati nei reparti non critici, 2.145 le persone che necessitano del supporto della terapia intensiva per restare in vita. 15.749 i pazienti che hanno superato l’infezione da Sars-Cov-2 e sono state dimesse o giudicate guarite.

L’ultimo bollettino coronavirus pubblicato ieri martedì 2 febbraio registrava 499 morti e 9.660 contagi diagnosticati in base a 125.396 tamponi molecolari (6.6% positivi) e 119.033 test rapidi (1.14% positivi). Negli ospedali 20.317 pazienti covid nei reparti non critici, in aumento di 57 unità. 2.214 le persone in terapia intensiva, 158 nuovi.

Coronavirus, il bollettino di oggi mercoledì 3 febbraio 2021

articolo aggiornato alle ore 18:02 clicca qui per aggiornare la pagina 

  • Nuovi casi: 13.189 (ieri 9.660)
  • Casi testati: 92.902 (ieri 75.200)
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): — (ieri 244.429)
    • molecolari: 157.931 di cui 11.914 positivi pari al 7.5% (ieri 6.6%)
    • rapidi: 121.376 di cui 1.268 positivi pari al 1.04% (ieri 1.14%)
  • Attualmente positivi: 434.722 (ieri 437.765)
  • Ricoverati: 20.071, -246 (ieri +57)
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 2.145, -69, 133 nuovi (ieri -38, 158 nuovi)
  • Totale casi positivi: 2.583.790 (ieri 2.570.608)
  • Deceduti: 89.820 (ieri 89.344, +499)
  • Totale Dimessi/Guariti: 2.059.248, +15.749 (ieri 2.043.499, +18.976)
  • Vaccinati: 808.306 (2.166.053 dosi somministrate*)
    *si tratta del 90.6% delle 2.278.185 dosi consegnate da Pfizer e delle 112.800 consegnate da Moderna al 3 febbraio. In Campania, Piemonte, Marche, Umbria e Valle d’Aosta quasi esaurite le scorte. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Intanto Aifa rivede il parere sul vaccino prodotto da AstraZeneca (che verrà distribuito dalla prossima settimana) aprendo alle somministrazioni anche agli over 55 in buona salute. Novità anche per il vaccino russo Sputink V: un’analisi pubblicata su Lancet su 20.000 partecipanti suggerisce che con due iniezioni avrebbe un’efficacia del 91,6% contro la comparsa di sintomi associati alla COVID19 

Il bollettino coronavirus di oggi 3 febbraio 2021 (Pdf)

bollettino coronavirus oggi 3 febbraio 2021-4

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

In attesa di conoscere intorno alle 17:00 i numeri del bollettino coronavirus comunicati dal Ministero della Salute, vediamo gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni iniziando dalle situazioni più calde.

Le zone in area arancione**:

  • Alto Adige: 653 nuovi casi e 5 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -2, ricoveri +8.
  • Umbria: 458 nuovi casi e 9 decessi. Saldo ospedalizzati: ti +3, ricoveri -2
  • Puglia: 1044 nuovi casi e 46 decessi. Saldo ospedalizzati: -18
  • Sicilia: 886 nuovi casi e 34 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -9
  • Sardegna: 143 nuovi casi e 7 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -5, ricoveri -14

**Che cosa si può fare in zona arancione.
Gli spostamenti sono permessi dalle 5 alle 22 ma con autocertificazione; sarà vietato uscire dal proprio comune. I bar e ristoranti sono chiusi tutto il giorno, consentito l’asporto. Aperti invece i negozi, i parrucchieri e i centri estetici. Consentito lo sport non di contatto come il tennis

Le zone in area gialla***:

  • Valle d’Aosta: 11 nuovi casi e un decesso. Saldo ospedalizzati: Ti stabili, ricoveri +4
  • Piemonte: 819 nuovi casi e 25 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -5, ricoveri -46
  • Lombardia: 1.738 nuovi casi e 46 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -2, ricoveri +10. Allarme nel Bresciano dove un interno paese, Corzano, rischia di finire in lockdown per la presenza di un focolaio della variante inglese del coronavirus che avrebbe contagiato il 10% degli abitanti.
  • Liguria: 233 nuovi casi e 27 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti stabili, ricoveri +11
  • Trentino: 261 nuovi casi e 3 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -1, ricoveri -16
  • Veneto: 629 nuovi casi e 57 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -17, ricoveri -117.
  • Friuli Venezia Giulia: 692 nuovi casi e 27 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti +2, ricoveri -18
  • Emilia Romagna: 1047 nuovi casi e 76 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -4, ricoveri -53
  • Toscana: 551 nuovi casi  e 21 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti stabili, ricoveri -6.
  • Marche: 408 nuovi casi e 10 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti stabili, ricoveri -11
  • Lazio: 1164 nuovi casi e 49 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -10, Ricoveri +14
  • Abruzzo: 449 nuovi casi e 9 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti +3, ricoveri +13
  • Campania: 1539 nuovi casi e 17 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -3, ricoveri -5
  • Molise: 78 nuovi casi e 4 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -2, ricoveri +7.
  • Calabria: 318 (nuovi casi e 7 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -1, ricoveri -11
  • Basilicata: 68 nuovi casi e 2 decessi. Solo un paziente è ricoverato in terapia intensiva

***Che cosa si può fare in zona gilalla.
Fino al 15 febbraio la zona gialla è rinforzata: pertanto restano sospesi gli spostamenti tra le regioni anche dello stesso colore. Possibile muoversi dalle 5 alle 22. Nei bar consentito l’asporto fino alle 18. Ristoranti aperti fino alle 18 poi solo asporto o consegna a domicilio. Sarà possibile frequentare i musei ma non nei festivi. Consentito spostarti in visita al massimo in due persone più gli under 14 e eventuali disabili a carico.

Coronavirus, le ultime notizie

Allarme nel Bresciano dove un interno paese, Corzano, rischia di finire in lockdown per la presenza di un focolaio della variante inglese del coronavirus. Secondo quanto si apprende il 10% dei 1400 abitanti sarebbero risultati positivi dopo un’esplosione di casi nelle scuole, chiuse poi dal sindaco la settimana scorsa. Una variante pericolosa: oggi nel Regno Unito sono stati registrati 19.202 nuovi casi e 1.322 decessi. Secondo uno studio dei tamponi tra quelli rilevati dai laboratori del Civile e dell’Istituto zooprofilattico, un positivo su cinque nella provincia risulterebbe infetto dalla variante inglese del coronavirus.

Intanto secondo l’ultimo monitoraggio dell’Istat sulla mortalità correlata alla Covid-19 tra gennaio e novembre ci sono stati 79.446 decessi in più della media 2015-19 (+13,5%). Isolando il periodo tra marzo e novembre i decessi in più sono 88.943 (+19.3%). I decessi accertati per Covid-19 (89.344 dall’inizio della pandemia) non spiegano tutto l’eccesso di mortalità. Come sottolinea l’analista Lorenzo Ruffino, a differenza della prima ondata, la seconda ha colpito meno la Lombardia. “Il Piemonte a novembre registra un raddoppio dei decessi rispetto alla media 2015-19, in Valle d’Aosta la variazione è del 142%”

decessi covid-4

Bene ricordare alcune date: il 15 febbraio 2021 scade il Decreto di chiusura degli impianti da sci, così come dovrà essere valutata la possibile ripresa della mobilità tra le regioni (ovviamente solo tra quelle gialle).

Il 5 marzo 2021 scadono le norme e i divieti stabiliti dal nuovo Dpcm. Pertanto fino a marzo resteranno chiuse palestre e piscine, così come i cinema. Sarà inoltre possibile andare a trovare parenti o amici solo una volta al giorno e nel limite di due persone, nella stessa regione se questa è in zona gialla, o nel comune se è in zona arancione o rossa.

Ultima data per ora certa è quella del 30 aprile 2021 in cui scadrà la proroga dello stato di emergenza grazie al quale il governo può legiferare con ordinanze in deroga alle disposizioni di legge.

 

colori regioni italia 1 febbraio 2021-2

La mappa dell’Italia in base alle Ordinanze del Ministro della salute del 29 gennaio 2021 che ha posto in arancione Puglia, Umbria, Sicilia e Provincia autonoma di Bolzano, e in giallo Calabria, Emilia Romagna, Lombardia e Veneto. Qui le FAQ, relative alle disposizioni settoriali delle tre aree (area giallaarea arancionearea rossa).

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.