Quotidiano di informazione campano

Rassegna teatrale Carmine Mensorio, la compagnia “Omega” in “Nu’ bambinello e tre San Giuseppe”

SAVERIO FALCO,PER RADIO PIAZZA NEWS

0

SAVIANO – Compagnia storica della rassegna teatrale “Carmine Mensorio” del teatro auditorium di Saviano, quest’anno la compagnia “Omega”, proveniente da Cercola e diretta dal maestro Francesco Amoretto, presenta la commedia denominata “Nu’ bambinello e tre san Giuseppe”, rappresentazione scenica in 2 atti scritta da Gaetano Di Maio Nino Masiello. Questa in sintesi la sinossi dell’opera: ci troviamo agli inizi del 1970, in pieno boom economico, in un paesino della provincia di Napoli. Protagonista delle vicende è la famiglia di Don Pasquale, interpretato dallo stesso regista Amoretto, la cui figlia, Carmelina, al secolo Antonella Montanino, stufa della monotonia di un piccolo centro della periferia cittadina e spinta dalla madre donna Eleonora, decide di recarsi a Roma, presso gli studi di Cinecittà, dove dovrà partecipare al provino per un film, che poi si rivelerà a luci rosse. La trama si infittisce al momento del ritorno della ragazza dal casting, quando, una volta diffusasi la pellicola adatta ad un solo pubblico adulto, il nome della giovane è sulla bocca di tutte le malelingue dei compaesani “inciucioni” e pettegoli, che non aspettano altro che mormorare sul fatto del giorno. La faccenda si complica ancor più quando Carmelina, temendo che il fidanzato Giovannino (a cui presta il volto Stefano Gallo), venuto a sapere della di lei comparsa nel film hard, non voglia più sposarla, nella foga di trovare un marito, si concede, sotto la “luna di maggio”, a tre giovani del paese:  l’avvocato,l’ “aucellaro” e lo “sfasulato campagnolo”. In seguito la ragazza scoprirà che è in dolce attesa, ma ignara di chi possa essere il padre tra i 3 potenziali genitori, si sentirà perduta. Tra equivoci, scambi di persona e giochi comici, il tutto si concluderà con un lieto fine: Carmelina sposerà Giovannino, rinunziando all’ ambizione di diventare una attrice di fama mondiale, preferendo una vita umile ma onesta e dignitosa. Compagnia già affermata a livello regionale e oltre, quello degli amici di Cercola è un gruppo unito e affiatato composto da tanti giovani talentuosi e artisticamente validi – come ci spiega Francesco Amoretto, fondatore della compagnia teatrale e vera anima e motore trainante del cast di attori. La magistrale bravura degli interpreti è emersa nella corretta gestualità scenica e da una discreta padronanza del palcoscenico. L’abilità dell’ass. “Omega” si è distinta grazie anche ad una scenografia scarna ed essenziale: pochi suppellettili ad occupare le tavole dell’auditorium di Saviano per riprodurre l’interno di una modesta casa di campagna. Ottima, in particolare, l’interpretazione di Anna Alboreto, nel ruolo di Eleonora, la madre della protagonista Carmelina, che ha mostrato una recitazione intensa, profonda e sofferta nel rappresentare tutto il dramma e i timori della figlia che, per riflesso, si riversano su di lei. La buona impostazione della voce, la bella presenza scenica e l’ottima tecnica e aderenza al ruolo fanno sì che si pensi quasi ad una compagine di attori professionisti. Un plauso va anche a Francesco Amoretto che ha curato l’adattamento e ammodernamento del testo e alla costumista Anita Cristiano per l’ottima scelta degli abiti e del trucco e parrucco. Si sono distinti Mario Borrelli e Antonella Montanino per l’eccellente posa scenica, accompagnata da un’ottima mimica, richiamante grandi interpreti del genere teatrale più brillante.

A cura di SAVERIO FALCO

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.