Quotidiano di informazione campano

Recuperare la vista riprogrammando le cellule staminali

0

Da qualche anno, l’equipe del professor Daniel Aberdam, creatore di Insertech,  laboratorio internazionale associato con l’INSERM (institut de recherche scientifique francais) e il Technion (istituto di tecnologia israeliano), è stata la pioniera nella produzione di pelle a partire dalla cellule staminali embrionali, utilizzando la tecnica di riprogrammazione cellulare messa a punto dal professor Yamanaka, Premio Nobel 2012 per questa innovazione. Questo metodo rivoluzionario consiste nel prelevare cellule dei pazienti, trasformarle in vitro in staminali che possono poi differenziarsi in qualunque altro tipo di cellula. Ultimamente questa equipe ha fatto notevoli progressi nell’ambito della displasia ectodermica, una grave malattia genetica che tocca diversi organi o tessuti della cornea. I ricercatori hanno individuato che all’origine di questa malattia c’è una mutazione del gene p63, e che utilizzando una determinata molecola chimica, sono arrivati in vitro a riprogrammare delle cellule malate in cellule staminali, ed anche ad ottenere delle cornee sane. I test clinici dal vivo stanno per partire all’ospedale Saint-Michel di Parigi, e i loro risultati sono attesi con interesse dalla comunità scientifica internazionale.

Dott.ssa Antonietta Lettera

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.