Quotidiano di informazione campano

REDDITO DI CITTADINANZA E QUOTA 100: IERI IL DECRETO MA C’È ANCORA L’ INCOGNITA SUL NUMERO DI PERSONE CHE POSSO TRARNE BENEFICIO, TEMPI ED EFFICACIA.

Reddito di cittadinanza – la platea, secondo il governo, non cambia; 5 milioni di beneficiari. Circa 1 milione 800 mila famiglie ne hanno diritto. Stando a quanto si apprende dalla Presidenza del Consiglio.
Nella relazione tecnica che accompagna il decreto che dovrà essere approvato dal Parlamento entro 60 giorni, pena la decadenza, approvato ieri dal Consiglio dei Ministri riunito a Palazzo Chigi alla 18 e presieduto dal premier Giuseppe Conte, c’è l’ipotesi statistica che l’85% dei nuclei familiari che hanno diritto al RDC ne faranno effettivamente richiesta ma è semplicemente un aggiustamento statistico – si sottolinea. Questo significa che si riduce la platea di chi ha diritto al reddito..
QUOTA 100;
Il decreto prevede “la possibilità di andare in pensione tre anni prima di QUOTA 100 affinché si abbia una contemporanea assunzione a tempo indeterminato”.
Intanto c’è l’ incognita sull’entrata in vigore delle due misure. Si parla di aprile per il RDC e maggio per QUOTA 100, ma solo ad agosto questa seconda misura sarebbe effettiva.
Il decretone, come viene definito da molte categorie, tra le quali i sindacati come i CAF, suscita speranza e incognite in particolare sulla platea che ambisce al RDC, il quale costituisce il cavallo di battaglia del M5S così come il progetto quota 100 della Lega, ma entrambe le misure sono state enormemente ridimensionate rispetto alle promesse in campagna elettorale a causa delle forti limitazioni imposte dall’Europa riguardo il deficit.
Sul Reddito di cittadinanza si è parlato di ”bamboccioni” che preferiscono stare comodi sul divano percependo i 780 euro al mese, ma la cifra, visto i numeri, si ridurrebbe a circa 300 euro con qualche bonus aggiuntivo in caso di casa in affitto mentre chi possiede una casa di proprietà non potrà beneficiare in alcun modo del reddito.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.