Quotidiano di informazione campano

Renzi: Europa non e’ solo spread Banche finanzino economia reale

0

Il presidente del consiglio, Matteo Renzi inaugura la 78esima edizione della Fiera del Levante di Bari. Il premier e’ stato ‘accolto’ da un gruppo di manifestanti che protestano contro il gasdotto Tap. In sala ci sono anche una quarantina di sindaci che consegneranno a Renzi le delibere approvate dai loro comuni contro la realizzazione del progetto. In precedenza il premier era stato a Peschici per “portare la testimonianza della vicinanza del governo” alle popolazioni alluvionate e a Taranto dove aveva parlato in prefettura dicendo che “l’Ilva e’ una questione nazionale e noi vogliamo che si puo’ fare impresa rispettando la salute”.
“Dopo anni di ubriacature tecnocratica e’ arrivato il momento per la politica di tornare a fare il proprio mestiere, che non e’ un brutto mestiere”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, all’inaugurazione della 78esima edizione della Fiera del Levante.

Viaggio di Renzi in Puglia, a Peschici e Taranto

Il premier ha ricordato le parole di Giorgio La Pira: “Fare politica – ha affermato – e’ la piu’ alta forma di servizio”. Per Renzi “fare politica non e’ la cosa obbrobriosa che ci hanno raccontato. Significa avere sconfitte, fare conti con le emozioni negative, ma anche portare energia nella vita di tutti i giorni”. Parlando dell’Europa, di cui l’Italia e’ presidente di turno per sei mesi, Renzi ha detto che “o l’Europa torna a fare l’Europa, e non e’ piu’ solo spread e indicatori economici o non abbiamo piu’ futuro”.

“Noi stiamo nel patto del 3%”, ma in Europa si deve ricordare che oltre alla stabilita’ serve anche la crescita”, ha poi detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, aprendo la 78esima edizione della Fiera del Levante. “La nostra battaglia in Ue – ha aggiunto – e’ per impostare in modo diverso la politica economica del continente”.

Quindi ha lanciato un appello: “Le banche abbiano la forza e la lungimiranza di tornare a finanziare l’economia reale”, ha detto il premier Renzi. “La Bce ha deciso di mettere in circolo 200 mld euro. Parlo alle imprese, agli artigiani: servono progetti seri. E’ necessario anche – ha aggiunto – che le nostre banche, che hanno affrontato bene gli stress test, abbiano la forza e la lungimiranza di tornare a finanziare l’economia reale”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.