Quotidiano di informazione campano

Renzi incassa il si’ sul Jobs Act Divisa la minoranza del Pd

POLITICA ITALIANA PER RADIO PIAZZA NEWS

0

 Roma, 30set. – Matteo Renzi porta a casa il si’ della direzione del Pd a un documento che modifica la delega lavoro accogliendo alcuni rilievi delle minoranze, ma la mediazione che si era cercata fino all’ultimo fallisce, la minoranza si divide tra 20 voti contrari e 11 astenuti. La lunga discussione, oltre quattro ore, della direzione Pd sul Jobs Act ha visto momenti al calor bianco con gli interventi di Massimo D’Alema e Pierluigi Bersani. E una relazione del segretario volta a scuotere il partito.

Renzi ha spronato la direzione a “superare i tabu’ del passato” e ha posto due elementi di metodo: nessuno usi la clava, “se la minoranza non sono i Flinstones, io non sono la Tatcher”, e se e’ vero che serve un compromesso, non lo si deve raggiungere “a tutti i costi”.

Il Pd, ora, forte del suo 41 per cento non deve temere “le trame altrui”, i “poteri aristocratici”. Ora “dobbiamo andare all’attacco” togliendo le posizioni di rendita ai tanti che ne hanno goduto.

Detto questo “se vogliamo dare diritti ai lavoratori, non lo facciamo difendendo una battaglia che non ha piu’ ragione di essere”, come quella sull’articolo 18. Renzi ha aperto ai sindacati, ma li ha anche sfidati: “Sono disponibile a riaprire la sala verde di palazzo Chigi la prossima settimana a Cgil-Cisl-Uil, ma li sfido sulla rappresentanza sindacale, il salario minimo, la contrattazione di secondo livello”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.