Quotidiano di informazione campano

Revoca reddito di cittadinanza: 100mila famiglie coinvolte

Revoca del reddito di cittadinanza non solo per chi non ha integrato i documenti, ma anche per soggetti che non ne avevano alcun titolo essendo dediti ad attività malavitose, come contrabbando, usura e spaccio.

Nel dettaglio le richieste di integrazione riguardano:

  • attestazione che il richiedente non sia soggetto a misure cautelari, cioè arresto o fermo;
  • attestazione che non siano state riportate condanne definitive negli ultimi dieci anni;
  • documentazione comprovante ce nel nucleo famigliare non siano presenti disoccupati a seguito di dimissioni volontarie;
  • certificazione rilasciata dall’autorità competente dello Stato estero, tradotta in italiano e legalizzata dal consolato italiano che confermi la composizione del nucleo familiare e il possesso dei requisiti reddituali e patrimoniali (questa richiesta riguarda i cittadini extracomunitari).Per questioni legate ai tempi di produzione dei documenti, la maggior parte dei soggetti che si sono visti sospendere il reddito di cittadinanza sono extracomunitari.Ma ci sono anche dei casi eclatanti di revoca non dovuta a questioni burocratiche, come la scoperta che tra i beneficiari ci sono spacciatori, usurai e contrabbandieri.

    Eclatante il caso di un uomo di Palermo di 29 anni che esercitava abusivamente l’attività di meccanico. La scoperta nel corso di un’operazione dei carabinieri volta al contrasto dei furti di energia elettrica. L’uomo non solo rubava l’elettricità ma percepiva indebitamente anche il RdC. Al momento l’uomo è agli arresti domiciliari in attesa del processo e la sua carta acquisti è stata posta sotto sequestro.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.