Quotidiano di informazione campano

RICCHI POSATE I SOLDI! Striscionata a Napoli. Potere al Popolo! lancia la campagna “Voglio i miei 161mila euro”.

Questa mattina a Mergellina, Posillipo, Vomero, Chiaia e in altre zone più abbienti della città di Napoli sono comparsi numerosi striscioni (foto in allegato) con diverse frasi come “Ricchi posate i soldi!”, “Il 5% dei ricchi ha la stessa ricchezza del 90% dei più poveri”, “In Italia 10 persone possiedono una ricchezza di 100 miliardi”, “Ricchi, vi veniamo a prendere fino in Svizzera!”.
Questa è la prima azione  della Campagna per la redistribuzione della ricchezza “Voglio i miei 161mila euro” lanciata in più di 40 città d’Italia da Potere al Popolo!.
Gli attivisti e le attiviste di Potere al Popolo Napoli spiegano:

“Vogliamo sottolineare che i soldi ci sono, che non è vero che siamo tutti costretti a fare dei sacrifici.
C’è chi i sacrifici non li fa mai, chi sfrutta con contratti da fame o a nero, evade le tasse, inquina l’ambiente, ma possiede la maggior parte della ricchezza del nostro Paese.
patrimoni privati in Italia ammontano a 8.760 miliardi di euro nel 2018, una cifra enorme e che non tiene in conto i beni non dichiarati, quelli che i ricchi ammassano nei paradisi fiscali e che nascondono al fisco. Se dividessimo questa ricchezza per ogni cittadina e ogni cittadino, neonati compresi, ognuno di noi avrebbe ben 161.000€!. 
Serve una vera redistribuzione della ricchezza. Si potrebbero già recuperare soldi dall’enorme evasione fiscale oppure tassando i grandi patrimoni finanziari: con quei soldi si potrebbe avviare un grane piano verde, per creare 750.000 posti di lavoro per avviare una vera transizione ecologica.
Costruire un paese per tutti, e non solo per pochi, è possibile.
WhatsApp Image 2019-11-16 at 07.35.47 (1).jpegWhatsApp Image 2019-11-16 at 07.35.45.jpeg
WhatsApp Image 2019-11-16 at 07.35.44.jpegWhatsApp Image 2019-11-16 at 07.35.42 (1).jpeg
WhatsApp Image 2019-11-16 at 07.35.42.jpegWhatsApp Image 2019-11-16 at 07.35.41.jpeg

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.