Quotidiano di informazione campano

Nola, Forza Italia “tenta” Corrado Franzese alla carica di sindaco. Il noto professionista, garbatamente declina

Antonio D'Ascoli PER LA GAZZETTA CAMPANA

Nola – Forza Italia continua la ricerca del proprio candidato sindaco. Il nucleo polarizzatosi intorno alla figura di Enzo De Lucia, con una ristretta delegazione di “Azzurri”, avrebbe operato, nei giorni scorsi, un serio tentativo finalizzato a convincere il noto e stimato urologo, Corrado Franzese, a “scendere in campo”alla guida di una coalizione di centro-destra.

Ma a quanto pare, l’esito dell’incontro avrebbe dato luogo all’ennesimo “Gran rifiuto” da parte del professionista che puntualmente, in occasione delle Amministrative, viene “tirato in ballo” come candidato sindaco.

Franzese, fino ad ora, non ha mai ceduto al “canto delle sirene” e ha tenuto ben dritto il timone lungo la “navigazione” della sua brillante e soddisfacente carriera di medico. Un’ attività oltremodo assorbente che non avrebbe assolutamente la volontà e la possibilità, in questa fase, di ridurne l’impegno a favore di un’ avventura politica.

Intanto, il tentativo messo in atto dai forzisti, promotori dell’iniziativa, ha indispettito ancor di più quanti, attualmente, si mostrano tiepidi nei confronti del partito a causa di una guida sempre più dirigista, oligarchica e poco partecipativa.

Nelle scorse settimane una circostanza simile si era verificata anche con l’ipotesi del giovane notaio, Massimo Buonuaro, accostato, si dice, sempre da ambienti di Forza Italia, quale candidato sindaco del centro – destra. Indiscrezioni che però non hanno trovato reale riscontro anche perché nessun invito ufficiale, pare, sia pervenuto al diretto interessato che a sua volta sembra essere, invece, stato avvicinato da un gruppo di liste civiche, per coinvolgerlo in un progetto che lo vedrebbe inserito in un ruolo – guida.

La situazione politica in città resta, dunque, sempre più fluida con un centro destra spaccato che oltre al nucleo di Forza Italia, vede quello di Cinzia Trinchese che da tempo lavora a delle liste civiche a sostegno della propria candidatura a sindaco. Ed ancora abbiamo la posizione “neutra” di “Uniti per il Territorio”, impegnata nella costruzione di un’ ipotesi alternativa ai due blocchi Trinchese – De Lucia.

L’opposizione, invece, continua il proprio percorso di costruzione di un cartello civico. Il progetto riparte dagli ex consiglieri comunali Arturo Cutolo, Vincenzo Iovino, Francesco Pizzella, Maria Franca Tripaldi, rimasti coerenti al mandato elettorale di forze alternative all’ex amministrazione Biancardi.

In questi mesi, al nucleo originario si sono aggiunti anche altri soggetti provenienti dalla società civile che condividono l’iniziativa basata sul principio del civismo, molto caro allo stesso onorevole regionale, Pasquale Sommese, pioniere di questo “nuovo schema” da declinare sui territori, che a sua volta, è vicino al progetto.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.