Quotidiano di informazione campano

Rifare il letto la mattina è sbagliato: a dirlo la scienza!

SIMONA FENZI PER RADIO PIAZZA NEWS UNA GRANDE NOVITA'

0

Al mattino spesso siamo di corsa e rifare il letto è una cosa che porta via dei minuti preziosi, ma se pensavate di non poterlo lasciare in disordine, sappiate che in realtà non è bene rifare il letto ogni mattina. Questo è un punto a favore di tutti coloro che sono sempre stati definiti come pigri.

E’ stato uno studio scientifico ad avvalorare questa teoria che potrà aiutare i meno precisi a vivere in pace con la loro coscienza. Sul sito EliteDaily.com è apparso un articolo che spiega come tra le nostre lenzuola vivano 1,5 milioni di acari. Questi esserini microscopici si cibano di pelle umana e hanno, in ambienti caldi e umidi, il loro habitat preferito. Il letto per loro è un paradiso, infatti nel sonno gli esseri umani sudano, producendo fino a un litro di acqua a nottata e creando un ambiente perfetto per la profilerazione degli acari.

Il dottor Stephen Pretlove della Kingstone University School of Architecture ha illustrato come in realtà lasciando il letto disfatto si interrompa questo moltiplicarsi degli acari.
Ha persino realizzato un modello informatico per cercare di capire come gli acari reagiscano ad alcune situazioni e ha così scoperto che questi ospiti sgraditi traggono grandi benefici dall’abitudine di rifare il letto appena alzati. Rifacendo il letto appena svegli è come se intrappolassimo il calore sotto le lenzuola, insieme al sudore ed alle cellule morte della pelle. Per evitare che ciò accada, è sufficiente lasciare le lenzuola esposte all’aria, ritardando il momento di rifare il letto, permettendo alla luce ed al caldo di penetrare tra le lenzuola asciugandole.

Un consiglio che dà il dottor Pretlove è di lasciare, una volta svegli, il letto disfatto fino alla sera. Così umidità e calore abbandoneranno le lenzuola rendendo difficile la vita agli acari che, privati delle condizioni perfette per il loro moltiplicarsi, si disidrateranno fino a morire. Questo studio sta per avere un seguito dal punto di vista pratico; sono state individuate, nel Regno Unito, 36 case dove gli studiosi spargeranno acari nei letti e successivamente, agli occupanti, sarà vietato di rifare il letto.
Pretlove sostiene, ironicamente, che basterebbe un po’ di disordine per risparmiare grandi cifre che vengono annualmente usate per curare patologie collegate agli acari.RADIO PIAZZA NEWS

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.