Quotidiano di informazione campano

Il ritorno e le news di “Gomorra la Serie 3” : estensione del territorio e un ritrovamento di umanità!

0

Oltre 150 giorni di riprese da ottobre 2016 a oggi, più di 160 location tra l’Italia e l’estero, 350 attori coinvolti, 4500 comparse, varie troupe per un totale di 140 persone per la  terza serie di Gomorra .Dopo un finale che ha lasciato i fan a bocca aperta , 12 nuovi episodi, in onda in autunno su Sky Atlantic (canale 110 di Sky), la produzione Sky-Cattleya-Fandango.

Il set verrà spostato nel cuore del centro antico di Napoli infatti una delle anticipazioni rivela una scena : “Le mani di Ciro sulla mappa  che rappresentano  le mani della camorra sulla città”, una novità della terza stagione, la guerra tra i clan si posta da  Scampia-Secondigliano al Centro di Napoli .

Un ampliamento che permetterà di non ripetersi nelle stesse vicende ma di porre uno sviluppo  di nuove sfide  e un’evoluzione della serie tv. La nuova serie verterà oltre che al cambiamento e all’estensione del territorio, sui sentimenti e le emozioni riguardante  le perdite subite dai protagonisti della serie.  E’ proprio Ciro “l’immortale” a dover fare i conti con la propria umanità che sembrava avesse perso nelle stagioni precedenti, infatti Ciro aprirà la nuova stagione  affrontando il vuoto provocato dalla morte della sua famiglia che nonostante la vendetta non è riuscito a colmare.

La nuova serie sarà piena di eventi che entusiasmeranno i fan , vedremo un Genny Savastano impegnato a gestire i due mondi che sembra aver conquistato, Roma e Napoli Nord,  Scianèl sempre più feroce dopo aver perso il figlio e  Patrizia di Cristiana Dell’Anna  carica di rabbia e vendetta , deve reagire alla morte del compagno Pietro Savastano.  Inoltre, torneranno anche i personaggi di Ivana Lotito (Azzurra, la moglie di Genny), Gianfranco Gallo (Giuseppe Avitabile, il padre di Azzurra), Fabio De Caro (il killer Malamò).

Sara una terza stagione carica ed emopzionante, non annoierà e non sarà ripetitiva ed evolverà con nuove vicende  .

Esposito Maria Carolina

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.