Quotidiano di informazione campano

Roma – Giammy Sax 1° al Festival Sonoro Italiano 2018/19 con “Il mio mare” blues

Intervistato per Radio Antenna Campania da Massimiliano Napolitano

Ascoltano sù FESTIVAL SONORO ITALIANO

Giammy Sax

Beh il lavoro del musicista e’ molto complesso e difficile. Bisogna avere una marcia che va oltre per poter vivere dignitosamente! La marcia dell’ anima, come la definisco io.Intervista di Antonello Tavoletta

Buongiorno Giammy. Come prima domanda ci faresti una tua breve descrizione  per i nostri lettori ?

Beh diciamo che nasco come cantautore pop folk scrivendo oltre 150 canzoni(testi e musica) e pubblicandone una sessantina, avendo un discreto successo nel web. Ho la grande passione per il sax ed il jazz che mi dà da vivere, e, senza volerlo, mi sono ritrovato ad essere forse  in tutto il mondo il sassofonista jazz più attivo in assoluto firmando in 6 anni 2400 eventi. Ho infatti suonato in ogni location possibile da pub a ristoranti, negozi di bellezza e di abbigliamento, suonando senza sosta e facendo una media di 400 eventi l’anno quindi anche due in un giorno. Il mio mito  è Sonny Rollins.

 

La seconda domanda è il tuo pensiero sulla tragedia purtroppo avvenuta qualche giorno fa nelle Marche che ha coinvolto tanti adolescenti e ha causato sei morti.

Sono molto addolorato per questi ragazzi che in tragedia sono venuti  a mancare così giovani con tutta una vita davanti. Mi  sento vicino alle loro famiglie!

The show must go on. E così, mentre sui siti e sui giornali italiani ancora si susseguono le drammatiche testimonianze di quanto avvenuto nella notte tra venerdì e sabato in discoteca ad Ancona, Emis Killa sale sul palco, stasera, a Milano, al Fabbrique. Il suo tour va avanti. Dovremmo tutti fermarci per una volta ?

Beh certo è una tragedia che fa riflettere, ma non sono all’altezza di dare una risposta vera  e propria. Alla fine si sono fermate a pensare tutte le coscienze degli italiani per quest’ orribile vicenda.

“In Italia le leggi sulla capienza dei locali sono antiquate e surreali” – il rapper Frankie Hi-Nrg: “molti le trasgrediscono. Il punto è: fino a quanto sei disposto a farlo? Il gestore accoglie più gente del necessario per fare cassetta, senza avere personale qualificato per far fronte alle emergenze” : ha ragione ?

Sicuramente ci sono svariate sfaccettature da analizzare!!!

Quando suoni  ti  basi sui contenuti. Le persone cercano risposte semplici ai problemi di tutti i giorni, ascoltando la tua  musica ?

Come cantautore ho scritto spesso canzoni molto impegnative che riguardano il sociale.

A me le storie dove il talento emerge in maniera fragorosa e il merito azzera tutte le gerarchie piacciono da morire. La tua storia assomiglia a questo mio pensiero ?

In parte sì!

È morto Carlo Loffredo, contrabbassista e chitarrista, considerato uno dei padri del jazz italiano, protagonista di primo piano dei club musicali della Dolce Vita. Ti chiedo un pensiero su questa figura e un commento sul Jazz Italiano oggi

Sicuramente nel jazz e’ stato uno che ci ha rappresentato alla grandissima a noi musicisti jazzisti italiani

Fabrizio Giannini: in giro vedo davvero poca creatività. Nessuno fa più scouting. L’unica religione sono lo streaming e l’airplay – l’artista dovrebbe essere sfuggente, come Battisti. Ora i cantanti stanno tutto il giorno in mutande a frignare sui social o in tv….

Sì  è vero: poca arte e tanto apparire…ci son rimasto io  e basta ahhahahahaha

Qual è il più grande problema degli artisti oggi?

Che non studiano! cercano solo il successo e non la vera arte della musica!

Per qualche punticino di celebrità ti piacerebbe partecipare a qualche reality ?

Sinceramente no. Mi definisco artista a 360 gradi nel bene e nel male!

Tra i tuoi lavori quali apprezzi di più? Ti consideri un perfezionista?

Il brani “epicasson”  e “so’ senza sordi” sono secondo me due grandi lavori che io abbia mai scritto come cantautore, e come sassofonista  jazz il brano “smooth rollins jazz”,  ma non mi considero un perfezionista.

I dati istat sulla povertà certificano che pedalare per 4 euro lordi a consegna non garantisce una vita dignitosa. Precari, cassintegrati, stranieri: il numero di persone a rischio indigenza è stabile, mentre cala il rapporto tra i più ricchi e più poveri – il vero problema è che lavorare non basta più per campare sereni. Vale lo stesso anche per fare musica ?

Beh il lavoro del musicista e’ molto complesso e difficile. Bisogna avere una marcia che va oltre per poter vivere dignitosamente! La marcia dell’ anima, come la definisco io.

La circolare è pronta: meno compiti per le vacanze di Natale. Il ministro dell’istruzione, Marco Bussetti, vuole un cambio di rotta: «vorrei sensibilizzare il corpo docente e le scuole ad un momento di riposo degli studenti e delle famiglie affinché vengano diminuiti i compiti durante le vacanze natalizie», ha detto incontrando il garante per l’infanzia. Bussetti ha annunciato, per i prossimi giorni, una circolare «per la diminuzione dei compiti durante le vacanze, compiti che gravano sugli impegni delle famiglie e quindi vorrei dare un segnale. Penso a questi giorni di festività e ai ragazzi e alle famiglie che vogliono trascorrerle insieme». Che ricordi hai del Natale e della tua gioventù scolastica ?

Eh eh molto belli.  Io studiavo poco e cantavo tanto, ma mi ricordo che per Natale i compiti che ci davano erano tantissimi!

Tra le statuette del presepe a San Gregorio armeno, a Napoli, c’e’ anche quella di Adolf Hitler – si scatena la gazzarra e l’autore si scusa: “ho sbagliato a esporlo, me l’ha commissionato un cliente”. Sei dell’idea che meritiamo l’estinzione per la stupidità che emerge in noi ?

Purtroppo non sono all’altezza di risponderti qui! Perché  è un discorso molto complesso.

Ci sono dei grazie da rivolgere a qualcuno per la tua carriera?

Sì devo tutto al ristoratore sardo Olivio Boi gestore del ristorante Mammutones a roma  che mi ha insegnato buona parte della vita!

Al cantautore romano  Toni Malco, Alberto Laurenti Antonio Gaudino  e ai miei insegnanti di sax Francesco Santucci, Andrea Pasquetti e allo straoridinario jazz man Gianluca Esposito che mi ha dato una grandissima mano per realizzarmi come sassofonista jazz.

Progetti per il futuro ?

Sì faro’ un album con 12 brani inediti sax jazz.

E formerò un quartetto jazz

Per poterti contattare per eventi e manifestazioni varie ?

Info 3479197137

Mail vaigiammy@gmail.com

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.