Quotidiano di informazione campano

ROMA, Ok all’Italicum, Renzi:

0

Roma, 12 mar. (TMNews) – La Camera ha approvato l’Italicum e Matteo Renzi ringrazia via Twitter. “Grazie alle deputate e ai deputati. Hanno dimostrato che possiamo davvero cambiare l’Italia. Questa è #laSvoltabuona”, ha scritto il premier sul social network. La nuova legge elettorale è stata approvata con 365 voti a favore e 156 contrari, gli astenuti sono stati 40 su 561 deputati presenti. Ora la legge passa al Senato.

L’Italicum, frutto del patto tra Matteo Renzi e Silvio Berlusconi, è stato votato dopo aver retto per un pugno di voti allo scrutinio segreto sugli emendamenti che puntavano a introdurre le preferenze e le quote rosa. Dopo averla spuntata in extremis Renzi aveva rivendicato la sua vittoria contro il “vecchio Pd”: “Sa che è successo in questi giorni a Montecitorio? Non si è votata solo una riforma, si è giocata una partita tra due modelli culturali. E anche se a costo di qualche ammaccatura, abbiamo vinto noi. Ma adesso bisogna cambiare registro. Nessuno può pensare di andare avanti così. I numeri ora sono chiari e al Senato non si può fare così”.

Dopo il voto odierno, a Renzi ha però risposto l’ex segretario del Pd Pier Luigi Bersani, escludendo l’esistenza di complotti ai danni del premier in seno al Pd: “Non parlerei di complotti. Sembrerà strano a Renzi ma c’è gente che non sa cosa voglia dire complotto. Il segretario farebbe bene invece a ringraziare i deputati perché nonostante problemi molto seri e obiezioni il gruppo ha tenuto”.

“Sono venuto qui a fare il mio dovere – ha detto l’ex segretario riferendosi al voto sulla riforma elettorale -. Le riforme devono partire ma questa legge va migliorata e non solo sulla parità di genere. Capisco le intese e gli accordi, ma non capisco perché Berlusconi deve avere l’ultima parola, non c’è nessuna ragione perché debba avere l’ultima parola”.

Contro l’Italicum hanno invece protestato in aula Sel e il Movimento 5 Stelle. Nel corso della dichiarazione di voto finale del capogruppo Gennaro Migliore gli esponenti del partito di Nichi Vendola hanno mostrato la Costituzione: “Questa legge – ha detto Migliore – vi verrà bocciata per pregiudizi di costituzionalità”. I deputati grillini hanno a loro volta esposto un cartello con la foto di Renzi e Berlusconi e un cuore in mezzo e la scritta: “Renzi e Berlusconi, profonda sintonia, condannati all’amore”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.