Quotidiano di informazione campano

Rudy Rizzo, 31 anni, arrestato a Napoli dai carabinieri.

CRONACA CAMPANIA RADIO PIAZZA NEWS-Clan voleva azione esemplare per i nemici, poi progetto fallì

0

NAPOLI, ieri  l’uccisione di Walter Mallo, a capo dell’omonimo gruppo del rione Don Guanella di Napoli, entrato in forti contrasti con il clan Lo Russo, doveva essere di esempio per tutti: il boss Carlo Lo Russo, ora collaboratore di giustizia, ordinò che dopo l’uccisione, il killer Luigi Cutarelli doveva tagliargli la testa e metterla in un water da esporre in mezzo al rione. É quanto emerge dall’ordinanza di custodia nei confronti di Rudy Rizzo, 31 anni, arrestato a Napoli dai carabinieri. Il progetto era definito nei dettagli ma non fu portato a termine.
Mallo – emerge ancora dall’ordinanza – dava fastidio, voleva comandare, pretendeva i soldi dalle piazze di spaccio e con i suoi uomini era arrivato addirittura a sparare fino sotto l’abitazione del boss Lo Russo: prepotenze che il capoclan avrebbe voluto punire – come testimoniano anche alcune intercettazioni telefoniche e ambientali – con una sentenza di morte per lui e i suoi sodali. CRONACA RADIO PIAZZA NEWS

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.