Quotidiano di informazione campano

Sabato 29 dicembre live dei FOJA per l’ultima tappe del loro lungo tour. A Napoli presso Casa della Musica.

LA GAZZETTA CAMPANA EVENTI

Memory Cards 2016/18 – ‘O treno che va” è un piccolo omaggio ai fans dei Foja per ringraziarli del tanto amore che hanno espresso durante gli ultimi due anni di tour. Il video – montato da Simone Veneroso – è un concentrato di video personali girati con i propri smartphone da tutti i componenti del gruppo e racchiudono i momenti magici che la band ha vissuto insieme; sempre con la consapevolezza di dover dare il massimo per i propri fans che hanno dimostrato e fatto sentire tutto il loro amore!

Terminata la grande avventura internazionale, dopo gli incredibili successi di pubblico negli USA, a Parigi, Regno Unito, Irlanda, Belgio e Olanda, la tournée della band volge a termine e per questa occasione si sta preparando un grande show di arrivederci prima di chiudersi nuovamente in studio e preparare il prossimo album. Saranno tantissimi gli amici-musicisti che condivideranno il palco con Dario Sansone (voce e chitarra), Giovanni Schiattarella (batteria), Giuliano Falcone (basso elettrico), Ennio Frongillo (chitarra elettrica), Luigi Scialdone (produttore artistico, chitarre, mandolino elettrico):

Ghigo Renzulli (Litfiba), Pauline CrozeFrancesco Di BellaMaldestroRoberto Colella (La Maschera), Tommaso Primo e Jovine duetteranno con Dario Sansone mentre Alfonso ‘Fofò’ BrunoGennaro PorcelliMarco Caligiuri (the Collettivo, Enzo Gragnaniello), Luca Caligiuri (the Collettivo), Phonix e Gianluca Capurro imbracceranno i loro strumenti per arricchire il sound del gruppo in un vortice di emozioni e amicizia.


Se con i nuovi singoli in lingua catalana e francese [“Dummeneca (Domingo)” feat. La Pegatina eA qui tu appartiens”  feat. Pauline Croze] è iniziato il percorso di internazionalizzazione del progetto artistico Foja, svincolandoli dai confini regionali e nazionali; è con i brani “O sciore e ‘o viento”, “Nunn’è cosa”, “Cagnasse tutto”, “Tu me accire”, “‘A malia” e “Donna Maria” che sono diventati il punto di riferimento della scena new wave of the new wave (NWONW) dell’antica tradizione popolare, quella che parte da Sergio Bruni, Roberto Murolo e Pino Daniele (folk singer ante litteram) magistralmente contaminata con il folk statunitense di Neil Young, Bob Dylan e Johnny Cash.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.