Quotidiano di informazione campano

SALUTE Obesita’: studio Usa, bambini sovrappeso pensano piu’ lentamente

0

Washington, 12 mar. – I bambini obesi sono dei pensatori piu’ lenti. A sostenerlo uno studio pubblicato sulla rivista ‘Cerebral Cortex’ che ha evidenziato un legame fra l’essere grassi e la capacita’ dei piu’ giovani di risolvere i problemi. Nel momento in cui si trovano a dover affrontare delle prove cognitive, i bambini piu’ pesanti sono piu’ lenti a rispondere alle domande e mostrano segni di processi di pensiero piu’ “faticosi”. Gli scienziati della University of Michigan State, Illinois, hanno misurato le reazioni di 74 bambini e bambine di eta’ compresa fra 7 e nove anni, meta’ dei quali avevano un alto indice di massa corporea. I tempi di reazione dei bambini obesi erano piu’ lunghi del sette per cento su un primo test e del 15 per cento su un secondo test cognitivo, rispetto a quelli dei bambini piu’ magri. Inoltre, i piccoli obesi davano una risposta sbagliata leggermente piu’ spesso di quelli magri. I dati dal monitoraggio del cervello suggerivano che i bimbi obesi avevano processi cognitivi meno sviluppati nella corteccia prefrontale e nella corteccia cingolata anteriore.
  .
 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.