Quotidiano di informazione campano

SALVINI A TUTTO CAMPO SU FACEBOOK

POLITICA ITALIANA NICOLA VALERI PER LA GAZZETTA CAMPANA

Il segretario della Lega e Ministro dell’Interno destinatario di numerose indagini delle procure grida al complotto e lo fa attraverso i social. In una delle tante dirette Facebook attacca i magistrati di Palermo che gli hanno notificato un avviso di garanzia per la vicenda della ‘nave Diciotti’. SALVINI sarebbe indagato per “sequestro di persona e abuso di potere”. Ma a questa vicenda, per cui SALVINI rischia 15 anni di cercare, si aggiunge anche l’odio razziale la cui accuse viene formulata da una procura Veneta e la vicenda del 49 milioni di euro, che secondo i giudici di Genova la Lega tra il 2008 e 2010 avrebbe sottratto indebitamente allo Stato sul rimborsi elettorali. SALVINI grida al complotto e che i magistrati – dice -“non eletti dal popolo”, vorrebbero fermare la Lega. Imbarazzo per queste esternazione dall’aspetto di governo, il ministro della Giustizia, Alfonso BUONAFEDE che ammonisce SALVINI “Non farci tornare indietro”, il riferimento e quanto si attaccavano i magistrati negli ultimi anni. Intanto queste inchieste dividono, come ai vecchi tempi (tangendopoli) il Paese tra innocentisti e colpevolisti. Come sempre nel mirino finiscono i magistrati accusati in certi aspetti di agire per ‘partito preso’. Ma su questo il Partito Democratico prende le difese dei giudici e accusa il ministro degli Interni di “eversione” e comportarsi più come leader di partito che come ministro.

Nicola Valeri

 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.